Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sviluppo di API di alto livello per semplificare l'implementazione di soluzioni Cloud Based su Openstack

L'obiettivo del presente lavoro di tesi è lo sviluppo di API di alto livello per permettere a chi interagisce con il sistema Openstack di poter operare facilmente con esso e automatizzare la creazione di un sistema Cloud per l’elaborazione e la gestione di dati invece d’interagire direttamente con l’interfaccia web offerta dall’infrastruttura. Queste librerie sono date da OpenStack4j, un client open source che permette la gestione e il controllo del sistema OpenStack ed è formato da diverse API, tra cui Nova, Swift, Glance, Keystone, Neutron e Cinder, che permettono l’interazione con la struttura.
OpenStack è la soluzione open source più utilizzata al mondo per la realizzazione di sistemi Cloud pubblici e privati, e si è scelto di adottarla per i nostri scopi, sviluppando del codice sorgente java, al fine di facilitare l'utilizzo del sistema, da parte dell'utenza che ne farà uso. Si pensi a un utente che, nell'ambito della carriera accademica o della ricerca scientifica, abbia bisogno di utilizzare un calcolatore o un sistema di calcolatori con delle caratteristiche hardware specifiche, magari per testare un nuovo software o per sviluppare un determinato algoritmo per l'elaborazione massiva di dati (che richiede quindi, una potenza di calcolo elevata). Il codice sorgente sviluppato deve permettere all’utente, tramite l’uso di un file di configurazione, di creare una serie d’istanze di macchine virtuali, con differenti caratteristiche computazionali, allo scopo di permettere all’utente di lanciare ed utilizzare le istanze virtuali create.

La tesi è articolata nei seguenti capitoli:
Capitolo 1: Breve introduzione al Cloud Computing e approfondimento del paradigma IaaS (Infrastructure as a service).
Capitolo 2: Panoramica dell’infrastruttura Openstack e descrizione delle metodologie e degli strumenti usati.
Capitolo 3: Approfondimento dei servizi di Openstack.
Capitolo 4: Illustrazione dei casi d’uso, degli schemi entità relazione e dei diagrammi di sequenza del lavoro svolto.
Capitolo 5: Descrizione delle classi realizzate e del codice relativo.
Conclusioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
Sommario L'obiettivo del presente lavoro di tesi è lo sviluppo di API di alto livello per permettere a chi interagisce con il sistema Openstack di poter operare facilmente con esso e automatizzare la creazione di un sistema Cloud per l’elaborazione e la gestione di dati invece d’interagire direttamente con l’interfaccia web offerta dall’infrastruttura. Queste librerie sono date da OpenStack4j, un client open source che permette la gestione e il controllo del sistema OpenStack ed è formato da diverse API, tra cui Nova, Swift, Glance, Keystone, Neutron e Cinder, che permettono l’interazione con la struttura. OpenStack è la soluzione open source più utilizzata al mondo per la realizzazione di sistemi Cloud pubblici e privati, e si è scelto di adottarla per i nostri scopi, sviluppando del codice sorgente java, al fine di facilitare l'utilizzo del sistema, da parte dell'utenza che ne farà uso. Si pensi a un utente che, nell'ambito della carriera accademica o della ricerca scientifica, abbia bisogno di utilizzare un calcolatore o un sistema di calcolatori con delle caratteristiche hardware specifiche, magari per testare un nuovo software o per sviluppare un determinato algoritmo per l'elaborazione massiva di dati (che richiede quindi, una potenza di calcolo elevata). Il codice sorgente sviluppato deve permettere all’utente, tramite l’uso di un file di configurazione, di creare una serie d’istanze di macchine virtuali, con differenti caratteristiche computazionali, allo scopo di permettere all’utente di lanciare ed utilizzare le istanze virtuali create. La tesi è articolata nei seguenti capitoli: Ø Capitolo 1: Breve introduzione al Cloud Computing e approfondimento del paradigma IaaS (Infrastructure as a service). Ø Capitolo 2: Panoramica dell’infrastruttura Openstack e descrizione delle metodologie e degli strumenti usati. Ø Capitolo 3: Approfondimento dei servizi di Openstack.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze e Tecnologie Informatiche

Autore: GIOVANNI ANTONIO DIPASQUALE Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 530 click dal 08/06/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.