Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il percorso dei martiri giapponesi e dei luoghi cristiani legati al Giappone - a Roma e Civitavecchia -

Il 2015 è un anno importante per la Chiesa giapponese: è il 150° anniversario dal ritrovamento dei cristiani nascosti durante le persecuzioni, emersi a Nagasaki, ed è anche il 400° anniversario dalla morte di Giusto Ukon Takayama, daimyo (feudatari locali) cristiano esiliato nelle Filippine, in fase della causa di beatificazione, ed inoltre il 400° anniversario dall’arrivo a Civitavecchia, di Tsunenaga Hasekura, ambasciatore del daimyo Masamune Date. E non dimentichiamo la candidatura della città di Nagasaki con le sue chiese e suoi luoghi cristiani al Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO e il Giubileo straordinario ! In questa tesi volevo far rivalutare tutti questi posti, creando il percorso dei martiri giapponesi e del cristianesimo del Giappone, che potrebbe essere interessante anche ai turisti e non.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 I. Prefazione Il 2015 è un anno importante per la Chiesa giapponese: è il 150° anniversario dal ritrovamento dei cristiani nascosti durante le persecuzioni, emersi a Nagasaki, ed è anche il 400° anniversario dalla morte di Giusto Ukon Takayama 1 , daimyo (feudatari locali) cristiano esiliato nelle Filippine, in fase della causa di beatificazione, ed inoltre il 400° anniversario dall’arrivo a Civitavecchia, di Tsunenaga Hasekura, ambasciatore del daimyo Masamune Date. E non dimentichiamo la candidatura della città di Nagasaki con le sue chiese e suoi luoghi cristiani al Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO e il Giubileo straordinario ! Sono guida turistica e nello spiegare i monumenti o le opere d’arte, cerco di renderlo più interessante a seconda dei clienti: questo è la base del mio mestiere. Per esempio, parlando della facciata della Basilica di S.Pietro, citare il nome di Paolo V Borghese e l’anno 1612 ai turisti giapponesi, normalmente non gli dice niente. Ma se io dico “E tre anni più tardi questo papa accoglierà Tsunenaga Hasekura in udienza”, immediatamente tutti capiscono di che epoca si tratta, perché è un personaggio storico che tutti i giapponesi imparano a scuola. Ma pochi turisti sanno che Tsunenaga era cristiano e che c’è una statua dedicata a lui a Civitavecchia, e che lì sorge la chiesa dedicata ai martiri giapponesi. Infatti a Roma ci sono tanti posti legati alla storia del cristianesimo giapponese, frequentati dai religiosi e fedeli ma assoltamente sconosciuti ai turisti giapponesi ed ai locali italiani. In questa tesi volevo far rivalutare tutti questi posti, creando il percorso dei martiri giapponesi e del cristianesimo del Giappone, che potrebbe essere interessante anche ai turisti e non, perché anche questo fa parte del mio mestiere !. Per la mia tesi, frequentando l’Archivio Storico de Propaganda Fide ho letto tanti documenti originali scritti dai missionari, riguardo le persecuzioni contro i cristiani in Giappone, e devo dire che ora capisco veramente il senso profondo della famosa frase di Giovanni Paolo II durante la sua visita in Giappone nel 1981: “La fondazione della Chiesa nipponica è nel sangue dei martiri”. Vorrei ringraziare il prof. Pizzo per avermi dato questa occasione: senza la sua lettera di presentazione, non avrei potuto accedere all’Archivio. Infatti come un

Tesi di Master

Autore: Kaori Sakai Contatta »

Composta da 52 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 512 click dal 22/05/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.