Skip to content

Modeling Vacuum Cconsolidation with Finite Elements

Informazioni tesi

  Autore: Alberto Guidi
  Tipo: Tesi di Master
Master in Geomechanics Civil Engineering and Risk
Anno: 2014
Docente/Relatore: Ronald Brinkgreve
Istituito da: Université Joseph Fourier - Grenoble INP
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 99

Numerous applications in which the vacuum pre-loading method has been used to improve soft clayey deposits have been reported in the literature. The new version of Plaxis 2D EA released in February 2014 contains new facilities in order to allow for the analysis of vacuum consolidation. The aim of this report is to give users a generic procedure to implement vacuum drains, simulate vacuum loading in the latest version of Plaxis and evaluate the modeling features. Moreover, a case study will be elaborated and a comparison between experimental data and F.E.M. results will be analyzed. In this work we will use a two-dimensional (2D) finite element analysis. The general procedures for the creation of a geometry model, the execution of a finite element calculation and the evaluation of the output results are described here in detail. The major topics that are useful to the research are analyzed in the introduction. To figure out and to get familiar with the Plaxis features to model vacuum consolidation a generic validation will be performed in chapter 2. Very simple 1D and 2D examples are used to start to start to deal with vacuum consolidation and understand the basic procedures. For all those examples, before approaching the software calculations, a hand calculation is performed. After that a complete analysis will be developed on a case of study in chapter 3 and through, the comparison of the numerical results with experimental data, a more further validation of the features validation is provided as well as a practical guide for the user who intends to model vacuum consolidation in Plaxis.
Furthermore in the appendix A special features of the Plaxis kernel useful to implement vacuum consolidation will be discussed in detail. In the appendix B the principles of vacuum consolidation will be discuss and the different techniques that are generally used will be described giving indications on the specific modeling. Lastly in the appendix C a generic overview on the practical uses of vertical drains and the theoretical studies on its is given.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Chapter 1 Introduction 1.1 Ground Improvement Techniques One of the first and the more important considerations in most of civil engineering projects is the selection of a suitable site for construction. A suitable site usually means, from a geotechnical point of view, one where the foundation material has sufficient strength and stiffness to carry the loads imposed without unacceptable large deformations or stability problems, or else has drainage properties suitable for the particular construction application. In practice the most suitable site is determined by social or economic requirements, rather than purely engineering considerations and in many cases the mechanical properties of the soils (strength, stiffness or hydraulic conductivity) need to be improved through different engi- neering methods called ground improvement techniques. Due to increased urbanization there is now a growing shortage of available land in many cities which leads to the search for ways to build on land previ- ously thought unsuitable. Indeed for example there are airports, sea ports or even skyscrapers that have been developed on land reclaimed from the sea. Another example of applications for which ground improvement is almost inevitably re- quired occurs in railway and highway construction. Because these transportation routes often pass through regions underlain by deposits of soft or weak soils. The mechanical properties of these softer soils often have to be improved in order to adequately support the associated earth structures and to reduce the residual set- tlements that occur during the useful life of the transport infrastructure. Those are the main reason for which many ground improvement techniques have evolved during the years. All those techniques seek to improve those soil characteristics that match the desired results of a project, such as an increase in density and shear strength to aid problems of stability, the reduction of soil compressibility, influencing permeability to reduce and control ground water flow or to increase the rate of consolidation, or to improve soil homogeneity. In ground improvement, distinction is made between methods of compaction or densification and methods of soil reinforcement through the introduction of additional material into the ground. Bergado et al. [1] classified the various ground improvement methods according to whether or not additives are used to directly 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

fem
finite elements
consolidation
plaxis
vacuum
modeling
2d
geotechnics
drains
menard

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi