Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Asilo politico tra diritto all'accoglienza e condanna alla disumanizzazione

Nel presente lavoro è stata analizzata la procedura d’asilo in tutto il suo percorso; a partire dall'intera legislatura italiana ed europea in merito all’argomento, passando per le più importanti strutture di accoglienza presenti sul territorio, SPRAR e CARA, fino ad una ricostruzione dettagliata delle diverse fasi di una richiesta d’asilo.
È stata approfondita, inoltre, l’idea di viaggio, prendendo in considerazione testimonianze dirette di alcuni rifugiati e/o richiedenti asilo provenienti da Paesi in forti condizioni di conflitto, quali Siria, Libia ed Eritrea.
Infine, parallelamente ad una breve analisi statistica della situazione italiana in termini di immigrazione ed asilo, sono state messe in evidenza quelle che sono le falle del sistema a livello legislativo, burocratico e strutturale, ovvero quelle problematiche che, in concomitanza con le forti implicazioni psicologiche derivanti da pregiudizi culturali dei nativi in relazione alla figura del diverso, fanno sì che molto spesso il diritto all’accoglienza si trasformi in un’inesorabile condanna alla disumanizzazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
~ 4 ~ INTRODUZIONE Nel presente lavoro di tesi verrà analizzata la procedura d’asilo in tutto il suo percorso; a partire dall’intera legislatura italiana ed europea in merito all’argomento, passando per le più importanti strutture di accoglienza presenti sul territorio, SPRAR e CARA, fino ad un’analisi della situazione italiana attuale in termini di immigrazione. Verrà, inoltre, approfondita l’idea di viaggio, prendendo in considerazione testimonianze dirette di alcuni rifugiati e/o richiedenti asilo provenienti da Paesi in forti condizioni di conflitto. È bene chiarire, innanzitutto, alcuni concetti basilari e fornire nel dettaglio una serie di definizioni. Richiedente asilo è colui che, trovandosi fuori dal Paese in cui ha residenza abituale, non può o non voglia tornarvi per il timore di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza a un determinato gruppo sociale o per le proprie opinioni politiche; ragion per cui potrà richiedere asilo nel nostro Paese presentando una domanda di riconoscimento dello "status di rifugiato". Il richiedente asilo differisce pertanto dal semplice migrante non soltanto per il tipo di iter burocratico che dovrà seguire una volta varcato il confine, ma in particolar modo in relazione alla spinta motivazionale alla base del suo percorso migratorio. I rifugiati, in effetti, sono i cosiddetti migranti forzati, in quanto non scelgono volontariamente di emigrare, o meglio, sono costretti ad abbandonare il proprio Paese per sfuggire alla repressione, alle violenze, alle persecuzioni.

Tesi di Master

Autore: Desirè Orlando Contatta »

Composta da 59 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1203 click dal 09/09/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.