La prevenzione del Rischio Clinico attraverso il metodo Fmeca

La cultura della sicurezza si è rivelato un tema prioritario e delicato.
L'approccio proattivo è garanzia di sicurezza. In questa tesi si approfondisce la metodologia di analisi FMECA applicata, in particolare, al pronto soccorso.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Nel tempo, i mutamenti culturali hanno trasformato il rapporto tra cittadino e servizi sanitari. In un contesto dove è necessario trovare un equilibrio tra la domanda di cittadini sempre più esigenti ed attenti sui temi della salute e misure atte a contenere o razionalizzare la spesa sanitaria, il tema della sicurezza e della qualità delle prestazioni sanitarie si è rivelato uno degli aspetti più delicati. In questo contesto il Risk Management nelle aziende sanitarie ha raccolto e analizzato comportamenti dannosi o a rischio allo scopo di creare percorsi che preservino d a l l ’ e r r o r e e garantiscano una migliore qualità del servizio offerto al cittadino. Promuovere la sicurezza dei pazienti è una priorità per tutti gli infermieri. In particolare, nel lavoro che segue l ’attenzione sarà focalizzata sull ’errore e sugli eventi avversi. Nel primo capitolo, infatti, il discorso verterà sulla classificazione degli errori; nel secondo capitolo, invece, si affronterà il tema della gestione degli eventi avversi; il terzo capitolo prenderà in considerazione la gestione degli eventi sentinella; il quarto capitolo descriverà la metodologia FMECA – Failure Modes Effect and Criticality; infine, l ’ultimo capitolo sarà incentrato sull ’applicazione della metodologia FMECA in Pronto Soccorso.

Tesi di Master

Autore: Elena Donatantonio Contatta »

Composta da 69 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2355 click dal 30/07/2015.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.