Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La perizia neuropsicologica: un metodo efficace per la detezione della simulazione dei deficit cognitivi

Il lavoro si propone di illustrare i metodi e gli strumenti utilizzati dai neuropsicologi per la detezione della simulazione dei deficit cognitivi in ambito medico-legale. Vengono descritte le procedure utilizzate per l’assessment dei comportamenti simulatori frequenti in ambito medico-legale. In questo settore la Neuropsicologia si impone come la disciplina meglio “attrezzata”, grazie all’esistenza di specifici strumenti in grado di fornire precise indicazioni sulla tendenza del periziando a simulare o amplificare disturbi della sfera intellettiva. Il lavoro illustra anche gli ambiti di applicazione della Perizia Neuropsicologica e gli innovativi vantaggi che questa può offrire al Medico Legale.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Capitolo 1 NEUROPSICOLOGIA E MEDICINA LEGALE In ambito medico-legale la valutazione delle capacità cognitive di un soggetto è di cruciale importanza quando si deve accertare la presenza di sintomi psicopatologici e di deficit neuropsicologici oggetto di risarcimento. Il risarcimento di un danno (a titolo di esempio si pensi a quelli conseguenti ad incidente automobilistico o ad infortunio sul lavoro) richiede un approfondito accertamento delle capacità cognitive pregresse e attuali del cliente, al fine di verificare l’eventuale presenza e l’entità dei deficit post-traumatici. La Neuropsicologia è la disciplina che si occupa dell’accertamento delle funzioni cognitive e della quantificazione dei deficit cognitivi conseguenti a lesioni cerebrali congenite o acquisite. Usualmente il Medico Legale richiede la consulenza del Neuropsicologo solo quando la sintomatologia riferita dal paziente non è sufficientemente supportata da evidenze di carattere obiettivo, come referti di laboratorio, elettroencefalografici o radiologici. Tuttavia è auspicabile che si possa assistere in un futuro non troppo lontano ad un più intenso rapporto di collaborazione tra il Medico Legale e lo Psicologo con perfezionamento in Neuropsicologia. L’approccio neuropsicologico offre, infatti, una serie di vantaggi che di seguito discutiamo.

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Giuseppe Foderaro Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6149 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.