Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Corpo e comunicazione alla Scuola dell'Infanzia

La tesi tratta aspetti della psicomotricità confrontando diversi filoni e integrando con elementi di danza e teatro come vie di espressione e comunicazione.
Il primo capitolo tratterà lo sviluppo comunicativo nel bambino, evidenziando come fin dalla nascita, il corpo sia il primo strumento che ci mette in relazione con il mondo e con gli altri. Il secondo capitolo tratterà lo sviluppo motorio, in quanto si ritiene si debba partire dalla conoscenza delle tappe evolutive del bambino, per elaborare un percorso che lo vede protagonista. Il terzo capitolo tratterà l’ educazione attraverso il movimento, offrendo la psicomotricità e la danza come proposte formative che mirano allo sviluppo globale della persona, dove intelletto, corpo, emozioni ed affettività vengono considerate componenti egualmente importanti dell’ individuo. Il quarto capitolo è dedicato al percorso di tirocinio svolto in ambito motorio, nella scuola dell’infanzia di Terenzano, situata nella prima periferia di Udine. Questa scuola è stata esplicitamente scelta in quanto, ponendo particolare attenzione all’attività motoria, si è presentata come un contesto ricco e stimolante in cui svolgere un percorso in questo ambito. In appendice vengono considerati i documenti ministeriali per quanto riguarda il corpo e il movimento nella scuola dell’ infanzia.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Nella società di oggi acquista sempre più importanza la comunicazione. La globalizzazione ci porta a relazionarci non più solo con la nostra piccola realtà, ma con il mondo. All’ ordine del giorno ci sono conflitti, con conseguenze anche gravi, tra persone che dimostrano un forte disagio e bisogno comunicativo. È evidente la difficoltà nel comunicare e nel convivere con culture e società diverse, ma sembra che il medesimo problema si riscontri anche tra connazionali, vicini di casa, compagni di banco. La scuola è una palestra di socializzazione. Essa è, e deve essere, uno strumento della società per educare alla convivenza pacifica e rispettosa. La comunicazione appare centrale nella formazione di ogni persona. Si ritiene importante focalizzare l’attenzione sul corpo, come mezzo per esprimere la propria interiorità e per raggiungere l’altro, perché ciò rende la comunicazione più autentica. Personalmente ho vissuto la potenzialità espressiva del corpo attraverso la danza, che si è rivelata uno strumento per la conoscenza personale e l’esteriorizzazione di emozioni. Essa è stata anche un importante mezzo di socializzazione. Ecco perché ritengo sia una valida proposta formativa. Il valore del linguaggio corporeo è stato da me vissuto in prima persona quando, trovandomi all’estero tramite il progetto Erasmus, ho potuto constatare quanto questo mezzo comunicativo fosse fondamentale per la comprensione tra persone di lingua e cultura diversa e per la socializzazione in genere. Il corpo fa superare le barriere comunicative che la parola in alcune situazioni pone. Si ritiene importante educare fin dall’infanzia alla consapevolezza e all’uso efficace del proprio corpo, come mezzo di espressione e comunicazione, nella convinzione che questa sia la strada per permettere all’individuo di essere libero e di raggiungere il proprio equilibrio psicofisico. Questa tesi sosterrà le idee sopra esposte evidenziando la necessità di partire da sé per raggiungere gli altri. Il primo capitolo tratterà lo sviluppo comunicativo nel bambino, evidenziando come fin dalla nascita, il corpo sia il primo strumento che ci mette in relazione con il mondo e con gli altri. Il secondo capitolo tratterà lo sviluppo motorio, in quanto si ritiene si debba partire dalla conoscenza delle tappe evolutive del bambino, per elaborare un percorso che lo vede protagonista. Il terzo capitolo tratterà l’ educazione attraverso il movimento, offrendo la psicomotricità e la danza come proposte formative che mirano allo sviluppo globale della persona, dove intelletto, corpo, emozioni ed affettività

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Marzia Nardei Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4727 click dal 12/10/2015.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.