Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dal bilancio civilistico all'analisi per indici: il caso Nero Giardini

Purtroppo in Italia l’obbligo della predisposizione e del deposito del bilancio d’esercizio incombe solo sulle società di capitali, anche se risulterebbe più vantaggioso far redigere il bilancio anche nel caso in cui l’impresa sia costituita nella forma di società di persone o sia una semplice ditta individuale, in quanto un buon management aziendale non può più fare a meno dei dati e delle notizie contenuti in un bilancio correttamente formato, a questa importante motivazione, consistente nel rischio di rimanere senza finanziamenti qualora l’impresa venga ritenuta non sufficientemente sana e quindi non meritevole di credito, c'è n’è un'altra più importante e determinante da aggiungere. Infatti l'analisi del bilancio, finalizzata a cogliere le inefficienze strutturali dell’azienda e a porvi immediato rimedio, canalizzando le decisioni imprenditoriali di gestione verso le vie tracciate dai risultati dell’analisi, va eseguita per la sopravvivenza stessa dell’impresa sul mercato, o quantomeno per impedire la drastica riduzione degli attuali margini di profitto e di quote competitive.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Con Basilea 2 si è giunti ad un’evoluzione del rapporto tra banca e impresa, in quanto le aziende sono sempre più sottoposte, in modo continuo, alla valutazione della loro struttura economica, finanziaria e patrimoniale, e solo se ottengono un voto sufficientemente soddisfacente possono godere del credito da parte delle banche. Già questa considerazione dovrebbe indurre gli imprenditori a dar luogo ad un processo di revisione sistematico, al fine di traghettare le loro aziende verso una svolta epocale di mentalità e di cultura imprenditoriale, basata persistentemente su scelte gestionali guidate da una corretta e funzionale analisi di bilancio. Purtroppo in Italia l’obbligo della predisposizione e del deposito del bilancio d’esercizio incombe solo sulle società di capitali, anche se risulterebbe più vantaggioso far redigere il bilancio anche nel caso in cui l’impresa sia costituita nella forma di società di persone o sia una semplice ditta individuale, in quanto un buon management aziendale non può più fare a meno dei dati e delle notizie contenuti in un bilancio correttamente formato, a questa importante motivazione, consistente nel rischio di rimanere senza finanziamenti qualora l’impresa venga ritenuta non sufficientemente sana e quindi non meritevole di credito, c'è n’è un'altra più importante e determinante da aggiungere. Infatti l'analisi del bilancio, finalizzata a cogliere le inefficienze strutturali dell’azienda e a porvi immediato rimedio, canalizzando le decisioni imprenditoriali di gestione verso le vie tracciate dai risultati dell’analisi, va eseguita per la sopravvivenza stessa dell’impresa sul mercato, o quantomeno per impedire la drastica riduzione degli attuali margini di profitto e di quote competitive. L’analisi di bilancio è dunque uno strumento fondamentale per il management dell’impresa, e non solo per le imprese di medie grandi dimensioni ma anche per le PMI in quanto con la persistenza dell’attuale contesto di crisi che ha coinvolto in maniera più o meno significativa tutti i settori economici nessuna azienda può permettersi una gestione improvvisata e svincolata da qualsiasi considerazione circa gli indici di bilancio. In sostanza, gli imprenditori devono sottoporre la propria azienda ad una approfondita analisi non per gli altri, ma soprattutto per se stessi. In altre parole il bilancio d’esercizio non deve essere visto come uno dei tanti adempimenti a cui le aziende sono obbligate per legge, ma esso deve essere redatto al fine di ottenere un documento rappresentativo della situazione aziendale in grado di

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Dario Paura Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1646 click dal 27/10/2015.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.