Skip to content

Gli accampamenti militari Romani dell'antica Britannia

Informazioni tesi

  Autore: Flavio Boni
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1994-95
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia
  Relatore: Sandro De Maria
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 302

Dissertazione sugli accampamenti militari dell'antica Roma in Gran Bretagna.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
I castra romani della Britannia: tipi e strutture - PREFAZIONE - Nella Britannia romana sono oltre cinquecento i complessi fortificati individuati dagli archeologi, una quantità che non ha pari in nessuna altra parte dell' impero. La particolare abbondanza, più che essere dovuta alla intensa attività militare che le armate di Roma svolsero in un territorio mai totalmente conquistato e pacificato, è dovuta forse alle precoci indagini archeologiche iniziate già da qualche secolo, che da vari decenni a questa parte si sono avvalse anche di minuziose ricognizioni aeree fotografando dettagliatamente ogni angolo del territorio. Se a questo aggiungiamo che la scarsa densità della popolazione ha lasciato sgomberi, e ha quindi preservato da ulteriori sovrapposizioni edilizie o agrimensorie, ampi territori della Scozia e dell' Inghilterra centro-settentrionale, si può capire l' ampia quantità di materiale rimasto a disposizione degli storici. L' invasione romana del resto, dopo le travolgenti avanzate iniziali, segnò il passo e fu costretta ad arrestarsi sia nel Galles che nella Scozia, imponendo all' esercito di costruire possenti quanto onerose opere di fortificazione che si svilupparono nel corso dei secoli fino all' ideazione delle famose barriere limitanee di Adriano e Antonino Pio ed oltre, avendo ormai perduta ogni possibilità di annettere totalmente l' isola. La particolare situazione politica causò quindi la costante e numerosa presenza, nonché attività, dei militari (giova ricordare che per l' intero periodo romano vi stazionarono contemporaneamente non meno di tre legioni e svariate unità ausiliarie) che andò di pari passo con l' evoluzione della civiltà e delle tecniche belliche. In pochi altri settori è possibile avere un quadro cronologico delle strutture così completo e ciò permette di identificare e classificare il loro intero cammino evolutivo. L' esercito dell' antica Roma era particolarmente rinomato nell' antichità, così come ai giorni nostri, per l' imponente e funzionalissimo apparato logistico di cui disponeva; un organismo quindi che non aveva solamente il compito di sbaragliare gli avversari e conquistare nuove terre, ma anche di "romanizzarle" e fornirle di adeguate strutture. Con ciò l' organigramma della sua macchina organizzativa era notevolmente complesso e vario, prevedendo precise soluzioni per ogni evenienza e necessità. Il suolo britannico ha restituito una vastissima gamma di postazioni fortificate, ognuna destinata ad un particolare ruolo e compito: dai "marching camps" costruiti al termine di una giornata di marcia dalle colonne armate, alle possenti fortificazioni destinate ad intere legioni, che in numerosi casi costituirono il punto di partenza per lo sviluppo delle più

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

archeologia
britannia
impero romano
castra
storia antica
esercito romano
accampamenti militari

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi