Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La ''salute straniera'': temi di nursing transculturale

L'elaborato parte da una prima considerazione statistica del fenomeno immigratorio in Italia e in Friuli Venezia Giulia per poi approfondire le tematiche relative ai costrutti antropologici e culturali che si diramano attorno ai temi di salute, malattia e assistenza. La trattazione è arricchita da diversi casi concreti tratti dalla letteratura e dall'esperienza diretta presso un ambulatorio volontario per immigrati. Preso così atto dell'intrinseca essenza antropologica dell'assistenza, abbiamo visto come il completare la propria professionalità di competenza culturale possa ottimizzare l'erogazione di una risposta assistenziale congrua ai bisogni, culturalmente determinati, dell'assistito.
In conclusione si sono vagliati alcuni modelli concettuali di riferimento nell'approccio transculturale e si è avviata una rilettura critica della tassonomia di diagnosi infermieristiche proposta da L.J. Carpenito.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE. Il presente elaborato prende il titolo da uno dei primi lavori che hanno affrontato le pro- blematiche sanitarie connesse all’immigrazione, mettendone in evidenza luci ed ombre che ancora oggi risultano attuali e bisognose di ulteriore chiarezza. Il titolo vuole inoltre sfata- re falsi miti e pregiudizi che spesso identificano l’immigrato come “agente contaminante” (a più livelli) della società ospite e porre l’accento sulla positività dei valori che egli porta, valori “stranieri” in grado di arricchire, rinnovare e riscoprire quelli “autoctoni”, personali e professionali. In quest’ottica il lavoro che segue vuole guidare il lettore alla scoperta di questo mondo allo stesso tempo vicino e lontano da noi e predisporlo ad una visione dell’alterità che gli permetta di accoglierne la diversità senza associarla alle categorie di inferiorità o irrazionalità, interiorizzando approcci che possano favorire la mediazione e la reciproca comprensione culturale nella pratica infermieristica. Ci introdurremo dunque all’analisi dei risvolti che l’immigrazione porta nella realtà sanitaria a partire dal quadro statistico ed epidemiologico della popolazione immigrata in Italia e in Friuli Venezia Giu- lia, rappresentandone le variabili socio-sanitarie che influenzano lo stato di salute e le pos- sibili domande assistenziali. Proseguiremo poi con l’evidenziare come, in questi ambiti, la necessaria inscrizione di un bisogno sanitario entro diversi orizzonti socio-culturali im- ponga di relativizzare le conoscenze acquisite, scoprendo le complesse, e spesso inconsa- pevoli, interazioni culturali che quotidianamente influenzano e dirigono la pratica clinica e assistenziale. Si caleranno dunque nell’ambito della cultura i mezzi della medicina occi- dentale, che sarà rappresentata come uno dei molti sistemi medici prodotti in seno alle di- verse culture e che acquista efficacia soggettiva, ma anche oggettiva, solo nella misura in cui operatore e assistito condividono il medesimo sistema culturale. Alla definizione del

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Marco Tomietto Contatta »

Composta da 120 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 34018 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.