Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Trasferimento tecnologico e valorizzazione della ricerca: il ruolo del commitment imprenditoriale nella creazione di spin-off accademici

Il presente elaborato si pone lo scopo di analizzare il ruolo assunto dal commitment imprenditoriale nella creazione di imprese spin-off di ricerca.
Nell’economia della conoscenza, che caratterizza la nostra epoca, il trasferimento tecnologico dalle Università alle imprese si dimostra un elemento di rilievo strategico per lo sviluppo economico. In tale contesto, crescente importanza assume il fenomeno degli spin-off accademici, imprese altamente innovative, orientate alla valorizzazione e commercializzazione dei risultati della ricerca scientifica. La creazione di spin-off accademici incontra tuttora ancora molti ostacoli. In particolare, si riscontra una scarsa propensione all’imprenditorialità da parte del mondo accademico. In questa prospettiva, emerge il ruolo rivestito dal commitment imprenditoriale, inteso quale volontà di un ricercatore di impegnarsi in un’attività imprenditoriale.
Pertanto, dopo aver introdotto il concetto di valorizzazione della ricerca scientifica, con particolare attenzione all’evoluzione che ha caratterizzato il trasferimento tecnologico di forme tacite e codificate di conoscenza, è stato esaminato il fenomeno degli spin-off accademici, assumendo come punto di riferimento il contesto italiano e analizzando i fattori che ostacolano o favoriscono la costituzione di tali imprese.
Una volta delineato il quadro di riferimento, nella parte finale dell’elaborato è stata proposta un indagine in merito ai motivi che inducono il ricercatore universitario a compiere la scelta di costituire un’impresa knowledge based, analizzando principalmente il ruolo assunto dal commitment imprenditoriale. Si è tentato di dare una visione il più completa possibile di tale concetto, su cui i dati in letteratura sono ancora limitati, analizzando, tra l’altro, dei modelli che possano aiutare a spiegarne l’importanza. Citando Sorrentino, il commitment imprenditoriale può tracciare il confine tra gli spin-off accademici che si interrompono prematuramente e quelli che proseguono nel loro percorso.
In conclusione, dall’analisi svolta è emerso quanto importante sia sviluppare in un giovane ricercatore la volontà di ‘fare impresa’ e il ruolo cruciale svolto dalle Università in questa circostanza. L’Università, infatti, può promuovere la cultura imprenditoriale al suo interno e sostenere l’impresa nascente, fornendo le strutture, i servizi e le risorse necessarie. Ma, soprattutto, può creare un network relazionale tale da permettere all’impresa spin-off di entrare in contato con professionisti di diversa natura, in grado di apportare le competenze, gli strumenti e i mezzi finanziari indispensabili per la sopravvivenza dell’impresa e di cui, spesso, non è dotato il promotore.

Mostra/Nascondi contenuto.
  3       Introduzione       Il   presente   elaborato   si   pone   lo   scopo   di   analizzare   il   ruolo   assunto   dal   commitment  imprenditoriale  nella  creazione  di  imprese  spin -­‐off  di  ricerca.   Nell’economia  della  conoscenza,  che  caratterizza  la  nostra  epoca,  il  trasferimento   tecnologico   dalle   Univer sità   alle   imprese   si   dimostra   un   elemento   di   rilievo   strategico   per   lo   sviluppo   economico.   In   tale   contesto,   crescente   importanza   assume   il   fenomeno   degli   spin -­‐off   accademici,   imprese   altamente   innovative,   orientate   alla   valorizzazione   e   commercializzazion e   dei   risultati   della   ricerca   scientifica.   La   creazione   di   spin -­‐off   accademici   incontra ,  tuttora,  ancora   molti   ostacoli.  In  particolare,  si  riscontra  una  scarsa  propensione  all’imprenditorialità  da   parte  del  mondo  accademico.  In  questa  prospettiva,  emerge   il  ruolo  rivestito  dal   commitment  imprenditoriale,  inteso  quale  volontà  di  un  ricercatore  di  impegnarsi   in  un’attività  imprenditoriale.   Pertanto,  nel  primo  capitolo  sarà  introdotto  il  concetto  di  valorizzazione  della   ricerca  scientifica,  con  particolare  at tenzione  all’evoluzione  che  ha  caratterizzato  il   trasferimento  tecnologico  di  forme  tacite  e  codificate  di  conoscenza.   Nel   secondo   capitolo,   si   esaminerà   il   fenomeno   degli   spin -­‐off   accademici,   assumendo  come  punto  di  riferimento  il  contesto  italiano  e  anal izzando  i  fattori   che  ostacolano  o  favoriscono  la  costituzione  di  tali  imprese.   Infine,  nel  terzo  capitolo  si  vuole  indagare  su  quali  siano  i  motivi  che  inducono  il   ricercatore  universitario  a  compiere  la  scelta  di  costituire  un’impresa  knowledge   based,   an alizzando   principalmente   il   ruolo   assunto   dal   commitment   imprenditoriale.  

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Fabiola Spiniello Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 476 click dal 21/12/2015.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.