Skip to content

Stadi sportivi ecosostenibili

Informazioni tesi

  Autore: Marcello Cattaneo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Bergamo
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria edile
  Relatore: Mariacristina Roscia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 57

Questa tesi analizza gli aspetti più interessanti ed innovativi della moderna progettazione dei grandi impianti sportivi. Il tema principale è l'ecosostenibilitá, parametro sempre più importante e centrale non solo in grandi e maestose opere quali gli stadi, ma in tutto il generale mondo delle costruzioni.
Nella prima parte di questo lavoro vengono analizzati, basandosi su dettagliati esempi reali, i costi ambientali ed energetici dovuti alla costruzione, alla manutenzione e soprattutto al funzionamento di uno stadio.
La seconda parte analizza le varie soluzioni piú moderne per il contenimento di questi costi. Le soluzioni spaziano dal corretto design architettonico, alla progettazione efficiente dell'impiantistica elettrica e idrica, all'installazione di sistemi per la produzione di energia, ecc ecc.
La terza parte analizza alcuni esempi di famosi stadi sia italiani che mondiali che si stanno dimostrando all'avanguardia nell'applicazione di soluzioni ecosostenibili.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il termine stadio trae la sua origine dalla città di Olimpia, nell’antica Grecia. Qui gli atleti olimpici erano soliti gareggiare nella corsa su una distanza di 185 metri, che in Grecia corrispondevano ad un’unità di misura chiamata “Stadio”. Ben presto questo termine si estese ad indicazione della sede delle gare. Nell’antico stadio di Olimpia il pubblico prendeva posto sulle semplici pendenze ricavate nel terreno, ma vi era una sezione rivestita con pietra per le personalità più importanti. Il concetto di stadio come lo pensiamo oggi si può dire nasca con la necessità degli architetti greci e successivamente romani di creare luoghi adatti per i loro spettacoli, davanti ad un’affluenza di spettatori in costante crescita. Vengono realizzati dapprima teatri di dimensioni sempre maggiori di forma semicircolare, poi, su ispirazione di questi, nasce una nuova tipologia di arena: l’anfiteatro. Quest’ultimo, al di là dell’utilizzo, è l’antenato più vicino dei nostri moderni stadi. Uno stadio, dal punto di vista concettuale, non è altro che una giustapposizione di due antichi teatri semicircolari per formare un luogo in cui il “palcoscenico” è completamente circondato dalla folla, creando un effetto di massimo coinvolgimento e spinta agonistica. Partendo dal solido ed invariato concetto di base, gli stadi hanno subito nel corso del tempo importanti trasformazioni e sviluppi tecnologici. Sono stati studiati e adattati in relazione agli eventi sportivi che vanno ad accogliere e hanno raggiunto forme strutturali e architettoniche di elevata complessità e bellezza. Si è posta molta attenzione sull’accessibilità degli stessi e sul miglioramento dei servizi forniti. È di fondamentale importanza un attento studio urbanistico per un ottimo inserimento nella città, nella quale devono integrarsi e non isolarsi. Vi è grande interesse anche sulla fruibilità degli stessi. Gli stadi moderni nel mondo non sono più organismi che vivono solamente durante le poche ore del principale evento sportivo settimanale. Al contrario sono edifici che vivono e sono fruibili 7 giorni su 7 integrando al loro interno numerose attività di tipo commerciale, terziario e culturale. Sono centri vitali della città stessa sia dal punto di vista lavorativo, che da quello dell’intrattenimento e dell’aggregazione sociale. Una corretta progettazione o ristrutturazione sotto tutti i punti di vista porta a rilevanti benefici economici, che interessano i proprietari della struttura e delle attività in qualche modo connesse.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

calcio
ambiente
risparmio energetico
fotovoltaico
riciclare
stadio
ecosostenibilità
rispetto dell’ambiente
risparmio idrico
impianti efficienti

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi