Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Caratterizzazione idrogeochimica dei corpi idrici in acquiferi carbonatici nel bacino del Torrente Baccatoio (Alta Versilia, Lucca) in relazione alle possibili idrostrutture. Implicazioni per le risorse idropotabili.

L'acqua rappresenta una risorsa essenziale non rinnovabile, e come tale deve essere tutelata e gestita in maniera sostenibile.
La domanda complessiva di acqua è in forte aumento a causa delle attività economiche in continuo sviluppo, della crescita demografica e dell'urbanizzazione, ponendo le condizioni per un sovrasfruttamento e deterioramento della qualità della risorsa idrica.
L'intera area delle Alpi Apuane rappresenta, a tal riguardo, un dominio di particolare rilevanza sia a livello scientifico che socio-economico: i suoi aspetti idrostrutturali e la collocazione geografica della catena la rendono, infatti, una regione estremamente ricca di risorse idonee per usi idropotabili, e di importanza strategica per l'approvvigionamento idrico nellaToscana nord-occidentale.
In questo contesto si inserisce il presente lavoro di Tesi, durante il quale è stato effettuato uno studio idrogeochimico ed idrogeologico delle principali sorgenti del bacino idrografico del Torrente Baccatoio, nell'Alta Versilia (Alpi Apuane Meridionali). Il Torrente Baccatoio è alimentato da numerose sorgenti che scaturiscono all'interno del suo bacino per effetto del peculiare assetto idrostrutturale dell'area. Tuttavia, il torrente riceve apporti dai drenaggi acidi effluenti da una serie di gallerie minerarie dismesse (miniere di M. Arsiccio e del Pollone) localizzate a monte dell'abitato di Valdicastello Carducci, nel Comune di Pietrasanta. Tali drenaggi risultano anche fortemente contaminati da metalli tossici e potenzialmente tossici, e provocano il deterioramento della qualità delle acque del Torrente Baccatoio. La presenza di aree minerarie in zone caratterizzate da abbondanza di acque sotterranee può avere conseguenze in termini di interazione tra risorsa idrica e sorgenti di contaminazione, come in effetti è accaduto nel caso del bacino del Torrente Baccatoio: una delle sorgenti di approvvigionamento idrico della frazione di Valdicastello Carducci ed in parte della città di Pietrasanta è risultata contaminata da tallio.
Lo scopo di questo lavoro di Tesi è stato quello di produrre uno studio preliminare integrato idrogeologico-geochimico-isotopico del bacino del Torrente Baccatoio, presupposto essenziale per il corretto sfruttamento e la tutela della risorsa idrica.

Mostra/Nascondi contenuto.
I RIASSUNTO L’acqua rappresenta una risorsa essenziale non rinnovabile, e come tale deve essere tutelata e gestita in maniera sostenibile. La domanda complessiva di acqua è in forte aumento a causa delle attività economiche in continuo sviluppo, della crescita demografica e dell’urbanizzazione, ponendo le condizioni per un sovrasfruttamento e deterioramento della qualità della risorsa idrica. L’intera area delle Alpi Apuane rappresenta, a tal riguardo, un dominio di particolare rilevanza sia a livello scientifico che socio-economico: i suoi aspetti idrostrutturali e la collocazione geografica della catena la rendono, infatti, una regione estremamente ricca di risorse idonee per usi idropotabili, e di importanza strategica per l’approvvigionamento idrico nella Toscana nord-occidentale. In questo contesto si inserisce il presente lavoro di Tesi, durante il quale è stato effettuato uno studio idrogeochimico ed idrogeologico delle principali sorgenti del bacino idrografico del Torrente Baccatoio, nell’Alta Versilia Alpi Ap uane Meridionali). Il Torrente Baccatoio è alimentato da numerose sorgenti che scaturiscono all’interno del suo bacino per effetto del peculiare assetto idrostrutturale dell’area. Tuttavia, il torrente riceve apporti dai drenaggi acidi effluenti da una serie di gallerie minerarie dismesse (miniere di M. Arsiccio e del Pollone localizzate a monte dell’abitato di Valdicastello Carducci, nel Comune di Pietrasanta. Tali drenaggi risultano anche fortemente contaminati da metalli tossici e potenzialmente tossici, e provocano il deterioramento della qualità delle acque del Torrente Baccatoio. La presenza di aree minerarie in zone caratterizzate da abbondanza di acque sotterranee può avere conseguenze in termini di interazione tra risorsa idrica e sorgenti di contaminazione, come in effetti è accaduto nel caso del bacino del Torrente Baccatoio: una delle sorgenti di approvvigionamento idrico della frazione di Valdicastello Carducci ed in parte della città di Pietrasanta è risultata contaminata da tallio. Lo scopo di questo lavoro di Tesi è stato quello di produrre uno studio preliminare integrato idrogeologico-geochimico-isotopico del bacino del Torrente Baccatoio, presupposto essenziale per il corretto sfruttamento e la tutela della risorsa idrica. Questo per la definizione della natura dei principali acquiferi presenti, delle modalità di ricarica, dei tempi di residenza e dei fenomeni di interazione acqua-

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Martina Perotti Contatta »

Composta da 106 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 289 click dal 26/01/2016.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.