Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dall’arte Ukiyo-e al Manga contemporaneo passando per il Giapponismo: una Proposta museale

La mia tesi è sostanzialmente divisa in due sezioni:
Nella prima sezione di natura bibliografica, ho ricostruito le vicissitudini storiche con hanno portato il manga a evolversi e trasformarsi attraverso i secoli fino a diventare quello che oggi rappresenta.
Nella seconda sezione di natura progettuale, apporterò un contributo personale alla mia Tesi,proponendo un polo museale avente come oggetto il manga giapponese.

Mostra/Nascondi contenuto.
C. Famiglietti – Dall’arte Ukiyo-e al Manga contemporaneo passando per il Giapponismo: una proposta museale Cap. 1 – Origini ed Evoluzione dell’Arte Ukiyo-e 18 1.1 – Introduzione Per alcuni la narrazione pittorica scorre ininterrotta, per altri è intervallata da primi cenni di accompagnamento testuale: gli emakimono { 絵巻物} sono straordinari esempi di fusione tra pittura e calligrafia che, a partire dal XI secolo, contaminano il Paese del Sol Levante. Dipinti su carta o seta, questi “rotoli di immagini”, quale è la letterale traduzione del termine, si srotolavano innanzi al giapponese dell’epoca raccontando storie e vicende epiche in una narrazione sequenziale che scorre, mutuando dal verso di lettura orientale, da destra verso sinistra. Era così che la tradizione della pittura su rotolo, nata in India e allargatasi alla grande Cina delle dinastie – più progredita e ricca della basso-medievale Europa – trovava la massima espressività proprio in Giappone. Nel XII e XIII secolo, gli emakimono più celebri sono costituiti rispettivamente dal ‘Genji monogatari’, tratto dal- l’omonimo romanzo di Murasaki Shikibu, o dall’epico ‘Heiji monogatari’, nel quale sono raccontati, senza soluzione di continuità visiva, gli eventi della ribellione Heiji (Fig. 1.1). Figura 1.1 – Heiji monogatari, diverse attribuzioni, XIII secolo. [WIKIPEDIA (THE TALE OF HEIJI), sito web] La sperimentazione visiva dei primi emakimono proseguirà durante il lungo isolamento imposto dallo shogunato Tokugawa dal XVII secolo: in questo periodo i temi epici sono abbandonati in favore della rappresentazione di paesaggi di vita quotidiana (Fig. 1.2).

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Cristina Famiglietti Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1342 click dal 17/02/2016.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.