Skip to content

Le politiche urbane sulla disuguaglianza sociale nella città di Caracas

Informazioni tesi

  Autore: Fulvia Di Iulio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università Telematica Internazionale Uninettuno
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Giampiero Gamaleri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 143

Obiettivo della tesi è investigare e comprendere i mutamenti tra città e campagna, la differenza tra i paesi a capitalismo avanzato e i paesi economicamente arretrati. In precedenza gli anni ’70, i rilevatori di sicurezza erano in prevalenza quelli economici, in seguito gli indicatori misuravano anche la qualità della vita in termini d’inquinamento e accessibilità alla cultura attraverso indicatori multifattoriali. Si è visto che nella nostra società, quella contemporanea, si dà molta importanza alla misurazione del benessere e della qualità. A questo proposito, dalle analisi fatte sulle politiche urbane in merito alle diseguaglianze, si percepisce un aspetto fondamentale che si traduce in povertà. Povertà intesa nel senso più ampio del termine e come sinonimo di mancanza, e la povertà fa paura in tutte le epoche e in tutti gli uomini. In particolare, si analizza la povertà riguardo alla segregazione urbana, cioè alla spazializzazione della stratificazione sociale in povertà e in rapporto con i diversi modi in cui si vive nella stessa città. La povertà è collegata alle dinamiche sociali come la realtà urbana, i mutamenti sociali e ciò influenza sia l’organizzazione sociale delle città sia il modo in cui la/le povertà sono presenti nella città, ad es. se nella società industriale le aree della città erano ben definite, nel periodo post-industriale e post-fordista troviamo nuove povertà, in settori non esclusi, non marginali facendo nascere l’esigenza di valutare nuovi metodi di analisi e intervento sulle realtà urbane. Nella seconda parte, si approfondisce il contesto sociale e urbano del Venezuela e in particolare di Caracas. Inoltre, la società da rurale è passata a quella industriale e a sua volta sono avvenuti altri cambiamenti nella società urbana con delle forze produttive nuove, che hanno significato nuove tendenze, orientamenti e virtualità. Si pone l’accento sull’evoluzione della città, come si è sviluppata la popolazione nelle diverse regioni del Venezuela, l’alto tasso di nascite, i saldi naturali e i saldi migratori (da dove arrivano gli emigrati), come è strutturata la città fisica, l’articolazione nei diversi quartieri, la differenza dalla parte formale e informale (i piani regolatori), come la politica di Chavez abbia affiancato i municipi. Nella terza parte si procede con un’analisi sulle politiche urbane e sociali nella Città di Caracas sulla povertà, sull’insicurezza urbana, ma anche sulla valutazione delle opere effettuate per il miglioramento della città. Tra le azioni fatte per un tentativo di cambiamento, troviamo quella del maestro José Antonio Abreu con il progetto: “El Sistema”, un metodo didattico musicale con accesso gratuito e libero per i bambini di tutti i ceti sociali. Nel 2010 il maestro Claudio Abbado (che collaborava da anni con Abreu e l'Orchestra giovanile Simón Bolívar) annunciò l'intenzione di portare El Sistema anche in Italia. In conclusione, alcuni dati forniti dall’Ambasciata del Venezuelana, situata qui in Italia, ci darà informazioni circa la situazione attuale nel paese riguardo alcuni aspetti sociali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Le politiche urbane sulla disuguaglianza sociale nella città di Caracas Pag. 6 INTRODUZIONE “L’America è la nazione più ricca della Terra, ma la sua gente è prevalentemente povera.” Kurt Vonnegut 1 Il concetto di povertà. Viviamo in un’epoca tecnologica, lontana dalle passate guerre mondiali, eppure le condizioni di vita sembrano essere sempre le stesse, non sono progredite, semmai peggiorate. La povertà, come concetto, assume connotati diversi. Non è più solo la povertà come mancanza di cibo o di beni materiali. È non avere le opportunità e le scelte per crescere e progredire e mantenere uno stato di salute sano, di vivere degnamente, nel rispetto e nei valori della vita. In particolare, è nel Terzo Mondo che la gente vive uno stato di penuria che rasenta la sopravvivenza. Una delle cause potrebbe essere l’isolamento geografico, che determina la difficoltà a produrre i prodotti principali, ma anche i problemi di politica interna, che possono disturbare la creazione di nuove realtà, la mancanza d’infrastrutture e l’assenza d’istruzione, la conseguenza del modello di sviluppo dominante dove prioritari sono globalizzazione, privatizzazione e libero mercato. È uno scenario che fa venire in mente: “Viaggio al termine della notte” il romanzo di Louis-Ferdinand Céline, in cui si fa riferimento di un viaggio dove la notte è quella dell’individuo, è la notte della collettività e di un’intera società, è una satira contro la professione medica e la vocazione della ricerca scientifica. È la metafora, poiché non è solo una notte, ma è la notte che investe ogni continente, quello vecchio e civile dell’Europa di Parigi, quello africano che potrebbe portare straordinarie ricchezze e speranze per tutti e invece è solo un luogo di degrado e di tortura per i nostri simili e infine quello americano di New York dell’alienazione industriale. È una notte profonda calata su tutta la società contemporanea. Era come una ferita triste, la strada che non finiva mai, con noi sul fondo, noialtri, da un bordo all'altro, da una pena all'altra, verso una fine che non si vede mai, la fine di tutte le strade del mondo (pag.129). Il romanzo sembra essere una previsione futura e siamo solo nel 1932, anno della sua pubblicazione e assume il connotato di un testo classico, cioè di un testo che ha sempre qualcosa da dire. Il tempo si è fermato a quel libro, dopo quasi un secolo ci ritroviamo ancora nelle stesse condizioni di allora. 1 Kurt Vonnegut Jr. (Indianapolis, 11 novembre 1922 – New York, 10 aprile 2007) è stato uno scrittore e saggista statunitense.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

comunicazione
sociologia
venezuela
territorio
povertà
chavez
politiche urbane
disuguaglianza sociale
antonio abreu
oscar yanes

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi