Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Profili informatico-giuridici del whistleblowing e della protezione della fonte

La tesi analizza il fenomeno del whistleblowing dal punto di vista dell'ordinamento internazionale ed italiano. Viene poi esaminato, con un confronto tra ordinamento italiano e statunitense, il tema della protezione della fonte e del segreto professionale che riguarda in particolare avvocati e giornalisti. Segue poi la presentazione di GlobaLeaks, un innovativo progetto open source per la gestione dei flussi informativi e la tutela delle fonti e la descrizione delle prime applicazioni di sistemi di whistleblowing in Italia.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 CAPITOLO 1 IL WHISTLEBLOWING NEL CONTESTO GIURIDICO INTERNAZIONALE ED ITALIANO 1. Introduzione al tema del whistleblowing Negli ultimi anni si sono verificati con particolare frequenza casi eclatanti di frodi, fenomeni di corruzione o di altri comportamenti immorali: tra quelli più celebri si possono citare Enron, WorldCom e nel nostro paese il caso Parmalat. Per prevenire il ripetersi di casi come questi riveste un ruolo sempre più importante il whistleblowing, da tempo oggetto di studio da parte di diverse discipline, che ne hanno approfondito aspetti di carattere etico, sociale, psicologico, giuridico ed aziendale-organizzativo 1 . E’ evidente che i primi in grado di percepire ed identificare eventuali irregolarità all’interno di un’impresa, di un ente pubblico o di organizzazioni sono proprio le persone che vi operano e lavorano. Quando decidono di segnalare tali irregolarità questi soggetti vengono definiti whistleblower, parola inglese che indica “una persona che lavorando all’interno di un’organizzazione, di un’azienda pubblica o privata si trova ad essere testimone di un comportamento irregolare, illegale, potenzialmente dannoso per la collettività e decide di segnalarlo all’interno dell’azienda stessa o all’autorità giudiziaria o all’attenzione dei media, per porre fine a quel comportamento” 2 . 1 C. FLORIO Il whistleblowing nella letteratura internazionale: aspetti definitori e fattori determinanti in Rivista dei Dottori Commercialisti, 5/2007. 2 M. C. TORCHIA Che cosa indica e come si traduce la parola inglese whistleblower? in www.whistleblowing.it, 28 ottobre 2014.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Daniele Bogoni Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1630 click dal 25/03/2016.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.