Skip to content

Trattamento Superficiale mediante Laser di Acciai Inossidabili

Informazioni tesi

Autore: Alessandro Gennari
Tipo: Laurea liv.I
Anno: 2014-15
Università: Università degli Studi di Bologna
Facoltà: Ingegneria
Corso: Ingegneria meccanica
Relatore: AlessandroFortunato
Lingua: Italiano
Num. pagine: 49

Trattamento superficiale mediante Laser di Acciai Inossidabili, con particolare attenzione ad acciai PH e acciai martensitici. Preparazione e analisi metallografica dei materiali trattati più raccolta dei risultati di prove di microdurezza HV

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Nonostante la scoperta della prima lega Fe-Cr assimilabile ad un acciaio inossidabile risalga alla seconda metà del 1800, l’acciaio inossidabile non ha perso la sua fama di “materiale versatile”. Difatti, grazie alle numerose classi di acciai appartenenti alla famiglia di inossidabili e allo sviluppo di nuove tecnologie di produzione, lavorazione, e trattamento, questo materiale rimane uno dei preferiti dalle aziende, in più campi applicativi: alimentare, aeronautico, tecnologico, automotive, medico-chirurgico, ecc… . Ovviamente la continua ricerca di migliori compromessi in termini di resistenza meccanica, durezza, e resistenza a corrosione portano avanti lo sviluppo di materiali innovativi, o di tecniche che permettano di ottenere da un materiale già noto un miglioramento a livello chimico e fisico. Le migliori alternative individuate negli ultimi anni privilegiano l’utilizzo di Inox ferritici, austenici al Cromo-Manganese, e le leghe lean-duplex. Il problema fondamentale che si pone all’utilizzatore, è il fatto che alcune classi di acciai inossidabili sono soggette a particolari restrizioni se non impossibilità riguardo all’applicazione di trattamenti termici che migliorino la qualità meccanica generale, mentre altri presentano vari punti interrogativi proprio per la mancanza di esperienza sperimentale a riguardo. Questi materiali infatti offrono sicuramente un notevole risparmio in termini economici, ma per contro rimangono ancora troppi i dubbi riguardo le loro caratteristiche tecnologiche. A tale proposito, la seguente tesi, basata su un lavoro sperimentale svoltosi all’interno della struttura di ricerca DIN dell’Università di Bologna, cercherà di chiarire il lettore riguardo alla possibilità di utilizzare una tecnologia innovativa come quella Laser su un materiale che, per quanto ci è noto fino ad’ora, non è mai stato sottoposto a tale tipo di lavorazione. Per raggiungere dei risultati attendibili (che siano essi positivi o negativi ma che comunque ci permettano di determinare un comportamento del materiale in questione una volta trattato con questa tecnologia), si è deciso di procedere empiricamente, cioè basandosi su determinate impostazioni delle variabili in gioco durante il trattamento, come velocità del fascio, temperatura di trattamento, potenza richiesta etc… , e confrontando i risultati ottenuti, in modo da valutare quale set di valori sia il migliore e se, nonostante la sua classificazione rispetto agli altri set, ci permette di ottenere dei validi risultati tecnologici, soprattutto riguardo la durezza del materiale, in quanto corrisponde essere lo scopo principale richiesto al dipartimento dall’azienda commissionante il lavoro in questione. Il materiale da utilizzare è un acciaio inossidabile indurente per precipitazione della serie AISI 630, usato per la costruzione di alberi di trasmissione per moti rotatori in agitatori e miscelatori alimentari. Per migliorare le proprietà meccaniche del materiale in relazione all’utilizzo finale, si vuole trovare un metodo di trattamento superficiale economico e sicuro, che permetta di aumentare la durezza in superficie del pezzo, poiché sottoposto a notevoli sollecitazioni meccaniche durante la messa in esercizio, soprattutto a causa del tipo di accoppiamento ad incastro con il mozzo, risultante essere a sezione quadrata, e quindi notevolmente stressata lungo i fianchi degli spigoli.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi