Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Libertà religiosa e pluralismo religioso. L'insegnamento della religione islamica nell'esperienza europea

Oggi, di fronte al crescente pluralismo culturale e religioso divenuto ormai caratteristica strutturale della società europea, la presenza di comunità islamiche e, in particolare, di giovani stranieri nati e scolarizzati in Europa, è una realtà consolidata e in costante aumento.
Tuttavia i fenomeni di diffidenza verso un generico “mondo islamico” sono sempre più frequenti e, in questo contesto fortemente ostile, si afferma con forza l’esigenza per le giovani popolazioni immigrate islamiche di ridefinire le proprie appartenenze religiose e culturali e conservare i tratti essenziali del proprio background islamico.
Tale richiesta di integrazione delle comunità islamiche, con la garanzia di poter preservare e manifestare gli elementi della propria identità culturale, deve essere principalmente soddisfatta all’interno dei sistemi educativi, dal momento che il sistema scolastico si caratterizza, nella maggior parte degli ordinamenti europei, per essere luogo pluralistico di confronto e di dialogo tra le varie culture presenti sul territorio e dispone degli strumenti adatti per garantire tali opportunità.
Il presente lavoro di tesi si propone di analizzare le problematiche sollevate dal crescente pluralismo religioso e culturale europeo e le politiche adottate dai Paesi membri dell’Unione europea per venire incontro a nuove esigenze di integrazione e tutela, tra le quali, in particolare, la crescente domanda di insegnamento scolastico della religione islamica.
Il presente elaborato si divide in tre parti. La prima parte introduce il lettore al contesto del pluralismo religioso e culturale dell’Unione europea soffermandosi su come, all’interno di esso, venga tutelata la libertà di religione e su come si configurino i rapporti che regolano attualmente le relazioni tra gli Stati europei e le confessioni religiose.
La seconda parte analizzerà il fenomeno dell’Islam in Europa, per verificare come le comunità religiose islamiche si inseriscano nel modello europeo di relazioni tra Stato e religioni.
Infine verrà esaminata la centralità che riveste la questione dell’insegnamento religioso nelle istituzioni scolastiche europee, fornendo una panoramica dei modelli adottati da alcuni Paesi membri dell’Unione europea dove si registra la maggiore presenza di comunità islamiche.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Oggi, di fronte al crescente pluralismo culturale e religioso divenuto ormai caratteristica strutturale della società europea, la presenza di comunità islamiche e, in particolare, di giovani stranieri nati e scolarizzati in Europa, è una realtà consolidata e in costante aumento. Tuttavia i fenomeni di diffidenza verso un generico “mondo islamico” sono sempre più frequenti e, in questo contesto fortemente ostile, si afferma con forza l’esigenza per le giovani popolazioni immigrate islamiche di ridefinire le proprie appartenenze religiose e culturali e conservare i tratti essenziali del proprio background islamico. Tale richiesta di integrazione delle comunità islamiche, con la garanzia di poter preservare e manifestare gli elementi della propria identità culturale, deve essere principalmente soddisfatta all’interno dei sistemi educativi, dal momento che il sistema scolastico si caratterizza, nella maggior parte degli ordinamenti europei, per essere luogo pluralistico di confronto e di dialogo tra le varie culture presenti sul territorio e dispone degli strumenti adatti per garantire tali opportunità. Il presente lavoro di tesi si propone di analizzare le problematiche sollevate dal crescente pluralismo religioso e culturale europeo e le politiche adottate dai Paesi membri dell’Unione europea per venire incontro a nuove esigenze di integrazione e tutela, tra le quali, in particolare, la crescente domanda di insegnamento scolastico della religione islamica.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Umanistiche

Autore: Giada Branciforte Contatta »

Composta da 68 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 779 click dal 09/03/2016.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.