Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il problema dell'informatività in enunciati di identità contenenti dimostrativi. La teoria freghiana e la teoria di Kaplan

Il problema dell'informatività degli enunciati di identità interessa la moderna filosofia del linguaggio sin dalla fine del 1800, quando fu analizzato e risolto per la prima volta dal filosofo e matematico Gottlob Frege con la differenza senso e significato. Negli ultimi decenni tale problematica è stata estesa agli enunciati che contengono espressioni dimostrative, quelle studiate dal filosofo David Kaplan in Demonstratives. La tesi confronta due approcci verso il problema dell'informatività in questi enunciati: la teoria freghiana, che applica le risposte di Frege sulla differenza di senso anche ai dimostrativi, e la teoria di Kaplan, che propone un ruolo centrale del contesto d'uso nel contenuto cognitivo dell'enunciato.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione I dimostrativi sono un particolare tipo di espressioni indicali proprie del linguaggio ordinario e oggetto di studio della filosofia del linguaggio contemporanea. Questa tesi di laurea si focalizza su un tema particolarmente specifico riguardante il funzionamento di queste espressioni: il problema dell‟informatività di enunciati di identità che contengono dimostrativi. In particolare sono analizzati e confrontati due approcci che hanno fornito soluzioni diverse in merito a questa tematica: la prospettiva freghiana, che estende le teorie sui nomi propri del filosofo tedesco Gottlob Frege alle espressioni dimostrative e la prospettiva di David Kaplan, filosofo americano contemporaneo che si è dedicato allo studio degli indicali dagli anni Settanta del secolo scorso. Lo scopo di analizzare le espressioni dimostrative e il loro funzionamento in relazione alla questione dell‟informatività nasce dalla volontà di assumere come punto di partenza e di riferimento l‟articolo di Kaplan Demonstratives, nel quale il filosofo americano propone una distinzione dei dimostrativi dalle espressioni indicali generali e una soluzione al problema dell‟informatività diversa e innovativa rispetto all‟approccio freghiano. Questo tema è stato sviluppato in un primo capitolo introduttivo che si pone l‟obiettivo di spiegare alcuni concetti fondamentali per la comprensione della questione centrale dell‟informatività: cosa sono gli indicali e i

Laurea liv.I

Facoltà: Filosofia

Autore: Paola Bergamini Contatta »

Composta da 47 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 139 click dal 15/03/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.