Skip to content

Le professioni della Net Economy

Informazioni tesi

  Autore: Marcello Andreatta
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Trento
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Luisa Mich
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 106

Lo sviluppo tecnologico è stato sicuramente una delle cause che hanno modificato profondamente le caratteristiche del lavoro e dell’occupazione. Il settore dell’Information and Communication Technology (ICT), all’interno della Net Economy, pur avendo causato in alcuni settori una diminuzione dell’offerta di lavoro, è considerato come fondamentale nella lotta alla disoccupazione, sia a livello nazionale sia europeo, in quanto è quello a maggior potenziale occupazionale; si è inoltre creato un indotto che ne incorpora applicazioni e servizi, in più contesti diversi, sia privati sia pubblici, aumentando di conseguenza l’occupazione.
L’espansione del settore ICT con la diffusione di Internet ha fatto crescere notevolmente la domanda di lavoratori altamente qualificati (quali tecnici ed informatici), contribuendo a creare profili professionali del tutto nuovi (esempio per tutti il Web Surfer) e a far assumere maggior importanza a professioni già esistenti (come il Database Administrator). La Net Economy richiede profili professionali, skills e percorsi di formazione coerenti con i nuovi business e le nuove tecnologie.
Il mondo di Internet è un mondo complesso, che richiede consistenti investimenti in alte tecnologie e il presidio di competenze complesse nella quale le risorse chiave sono costituite dalle persone. Il commercio elettronico, e-commerce, sta diventando una realtà che coinvolge un numero sempre maggiore di imprese. Per sfruttare al meglio tutte le opportunità offerte dalle nuove tecnologie, oltre a dotarsi di mezzi informatici potenti ed efficaci, molta importanza hanno le figure professionali, per lo più nuove, in grado di saper coniugare conoscenze tecniche e competenze manageriali e di marketing.

Lo scopo di questa tesi è quello di analizzare le figure professionali collegate alla Net Economy. Nelle offerte di lavoro pubblicate nei quotidiani sono sempre più numerosi gli annunci di ricerca di personale quale Webmaster, Web Designer, System Administrator, Web System Engineer, etc. e spesso per queste professioni non esiste ancora una definizione precisa, chiara e soprattutto univoca come esiste invece ad esempio per professioni più mature quali ragioniere, geometra, ingegnere. Non esiste nemmeno un unico percorso formativo.
Dalla lettura dei profili professionali ci si accorgerà che mentre alcune sono nuove, altre esistono già da tempo, anche se lo sviluppo di Internet ne ha dato una nuova collocazione ed importanza; altre ancora sono “l’adattamento” di professioni della “Old Economy” all’era di Internet.

La rapidità con cui si è sviluppata la Net Economy è una caratteristica che si riscontra in ogni sua singola sfaccettatura, e il mondo delle professioni non ne è esente. Come un software può diventare obsoleto già dopo pochi anni, così anche le professioni del mondo della Net Economy si trasformano e adattano rapidamente secondo le immediate esigenze.
Questa velocità sta creando molti problemi soprattutto legati alla formazione: il sistema formativo sta appena iniziando a capire quali professionalità occorrono per la Net Economy. I corsi formativi in questo campo, a parte l’alfabetizzazione informatica, sono spesso ancora in fase iniziale.

Questa tesi rappresenta quindi anche un utile strumento per chi esercita attività di formazione: dall’analisi dei profili professionali di ogni professione si possono sviluppare corsi di formazione adeguati, orientati alla creazione di figure di cui il mercato ha bisogno, riducendo così lo skill shortage, che in Italia per l’anno 2000 si è assestato sulle 100.000 unità mentre per il 2002 le previsioni indicano un gap tra domanda ed offerta di personale qualificato in ambito ICT pari al 18%, ovvero attorno alle 215.000 unità mancanti [Federcomin, 2000b].

La tesi è composta da tre parti.
Nella prima parte si definisce la Net Economy, spiegando da quali settori ed aziende è composta; vengono descritte l’architettura logica di un sito web e le sue fasi di sviluppo; viene spiegato il metodo utilizzato per classificare le professioni.
Nella seconda parte vengono presentate le figure professionali della Net Economy analizzate, seguendo uno schema in grado di garantire una certa omogeneità e la possibilità di confronto sicuro delle singole voci in maniera rapida. Le singole schede delle professioni sono riportate in allegato A.
La terza parte è dedicata alla descrizione di un sito web sviluppato per consentire di accedere alle schede relative alle professioni della Net Economy in modo rapido ed efficiente.

Conclude la tesi il glossario con i termini informatici utilizzati, riportati in allegato B.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
PREVIEW Lo sviluppo tecnologico è stato sicuramente una delle cause che hanno modificato profondamente le caratteristiche del lavoro e dell’occupazione. Il settore dell’Information and Communication Technology (ICT), all’interno della Net Economy, pur avendo causato in alcuni settori una diminuzione dell’offerta di lavoro, è considerato come fondamentale nella lotta alla disoccupazione, sia a livello nazionale sia europeo, in quanto è quello a maggior potenziale occupazionale; si è inoltre creato un indotto che ne incorpora applicazioni e servizi, in più contesti diversi, sia privati sia pubblici, aumentando di conseguenza l’occupazione. L’espansione del settore ICT con la diffusione di Internet ha fatto crescere notevolmente la domanda di lavoratori altamente qualificati (quali tecnici ed informatici), contribuendo a creare profili professionali del tutto nuovi (esempio per tutti il Web Surfer) e a far assumere maggior importanza a professioni già esistenti (come il Database Administrator). La Net Economy richiede profili professionali, skills e percorsi di formazione coerenti con i nuovi business e le nuove tecnologie. Il mondo di Internet è un mondo complesso, che richiede consistenti investimenti in alte tecnologie e il presidio di competenze complesse nella quale le risorse chiave sono costituite dalle persone. Il commercio elettronico, e-commerce, sta diventando una realtà che coinvolge un numero sempre maggiore di imprese. Per sfruttare al meglio tutte le opportunità offerte dalle nuove tecnologie, oltre a dotarsi di mezzi informatici potenti ed efficaci, molta importanza hanno le figure professionali, per lo più nuove, in grado di saper coniugare conoscenze tecniche e competenze manageriali e di marketing. Lo scopo di questa tesi è quello di analizzare le figure professionali collegate alla Net Economy. Nelle offerte di lavoro pubblicate nei quotidiani sono sempre più numerosi gli annunci di ricerca di personale quale Webmaster, Web Designer, System Administrator, Web System Engineer, etc. e spesso per queste professioni non esiste ancora una definizione precisa, chiara e soprattutto univoca come esiste invece ad esempio per professioni più mature quali ragioniere, geometra, ingegnere. Non esiste nemmeno un unico percorso formativo. Dalla lettura dei profili professionali ci si accorgerà che mentre alcune sono nuove, altre esistono già da tempo, anche se lo sviluppo di Internet ne ha dato una nuova collocazione ed importanza; altre ancora sono “l’adattamento” di professioni della “Old Economy” all’era di Internet.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi