Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il trasporto merci in Italia - Ruolo e relazioni con il PIL, previsioni e sostenibilità

L’obiettivo della presente tesi è quello di fornire a chi legge un quadro chiaro del mercato del trasporto delle merci in Italia e nell’Unione Europea attraverso una approfondita analisi delle dinamiche e dei flussi delle merci all’interno dei confini del territorio italiano e di quelli europei, i canali e le modalità di trasporto più utilizzate, l’impatto economico dei trasporti sull’economia dei singoli Paesi e della intera UE, l’influenza del trasporto merci sul PIL e sull’economia reale, l’impatto economico e ambientale della introduzione di nuove infrastrutture dedicate al trasporto, le previsioni e i programmi che la UE ha predisposto per il futuro del settore e le linee guida per ottenere dei trasporti efficienti ma che allo stesso tempo abbiano un minore impatto negativo sull’ambiente.
L’elaborato si prefigge, non solo l’obiettivo di rappresentare come funziona e di fornire i volumi del sistema del trasporto merci oggi in Italia e in Europa, ma soprattutto di far comprendere a chi legge gli stretti legami che intercorrono ai giorni d’oggi tra l’economia dei Paesi nel terzo millennio e il settore del trasporto delle merci con uno sguardo al futuro sugli investimenti in infrastrutture necessari affinché le merci possano viaggiare in modo efficiente e pulito in tutto il territorio europeo.
Per raggiungere tale scopo l’elaborato è stato suddiviso in tre capitoli. Nel primo capitolo si è analizzato il mercato del trasporto delle merci in Italia partendo da una breve introduzione sull’economia italiana per poi passare ad una prima indicazione delle modalità di trasporto più utilizzate nel nostro Paese dandone anche una breve descrizione e indicazione sul funzionamento.
Si è passati poi ad una analisi più approfondita partendo da una serie di dati storici, sui flussi delle merci in Italia approfondendo modalità di trasporto più utilizzate in relazione alla destinazione o alla provenienza delle merci stesse. Sono state successivamente impostate delle Matrici attraverso le quali è possibile formulare delle previsioni sui flussi dei trasporti stessi. Infine è stata posta in evidenza la relazione esistente tra lo “stato di salute” dell’economia italiana, il PIL del Paese e il trasporto merci con un approfondimento sulla demografia del settore in Italia, la sua redditività e l’occupazione.
Nel secondo capitolo l’analisi è stata focalizzata sul mercato europeo del trasporto merci nel suo complesso partendo anche in questo caso da una breve introduzione dai “primi passi” dell’Unione Europea con l’idea di base della creazione di uno spazio Unico Europeo con le indicazioni contenute nei cosiddetti Libri Bianchi sul trasporto per concludere con l’influenza del trasporto merci sul PIL dei Paesi membri e della UE in generale, passando attraverso una analisi approfondita prima dei flussi del transito delle merci suddivisi per modalità di trasporto e destinazioni e provenienza delle merci trasportate, poi da un confronto tra la realtà del Paese Italia e quella degli altri Paesi Europei con evidenza dei punti di forza o di debolezza dei vari sistemi a confronto.
Nel terzo capitolo invece sono stati esposti gli obiettivi futuri nel settore trasporto delle merci nell’Unione Europea e in Italia, esponendo e analizzando le linee guida della Commissione Europea in termini di trasporto merci, quali sono i traguardi da raggiungere e i che modo ottenerli, gli impegni che i Governi di ogni singolo Paese membro devono rispettare e gli investimenti necessari da parte della comunità europea per raggiungere il progetto di creazione dello spazio Unico Europeo attraverso un sistema di trasporti e infrastrutture economicamente efficienti e con un impatto ambientale sostenibile.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 ANALISI TRASPORTO MERCI IN ITALIA 1.1 -Introduzione e descrizione del trasporto merci nel mercato Italiano; Il presente lavoro mira, nella prima parte, ad analizzare il sistema del trasporto merci in Italia, la sua struttura i suoi punti di forza e di debolezza, le varie tipologie di trasporti e i suoi legami con con il PIL , nella seconda parte viene effettuato un confronto della realtà italiana con i sistemi dei Paesi di maggior rilievo membri della UE, ed in conclusione si effettuerà una previsione dei volumi delle merci trasportate fino al 2016 in relazione ai progetti delle nuove infrastrutture e alla sostenibilità economica ed ambientale del settore . Dalla rivoluzione industriale del '700 e soprattutto dagli inizi dell' 800 quando approssimativamente avvenne l'introduzione della ferrovia e dei battelli da trasporto a vapore un continuo processo di sviluppo dei trasporti ha permesso di dimezzare le distanze in termini di tempi di percorrenza e di costi facendo così ricoprire al trasporto delle merci un ruolo fondamentale e di rilevanza strategica per lo sviluppo socio- economico di un territorio 1 . Analizzando quella che è la storia del trasporto merci in Italia dalla fine della Seconda Guerra Mondiale vediamo come l'Economia Italiana abbia conosciuto e incontrato diversi e profondi cambiamenti che l'hanno portata ad essere una delle maggiori potenze Economiche Globali attraverso un continuo processo di sviluppo 1 Hudson Pat – Rivoluzione Industriale -Enciclopedia delle Scienze Sociali – 1997 ENCICLOPEDIA TRECCANI : La Rivoluzione Industriale ; 1

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Giovanni Airoldi Contatta »

Composta da 79 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1030 click dal 02/05/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.