Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progetto infermieristico di sensibilizzazione alla donazione di midollo osseo: ''5 minuti per te sono una vita per qualcun altro''

L’uomo per come lo conosciamo, e in quanto tale, è frutto di una donazione di un qualcosa di più grande che ha dato semplicemente l’avvio a una serie di reazioni talmente piccole e impercettibili che, pur non vedendole nella loro magnificenza, hanno portato alla trasformazione di una singola cellula in un universo di interazioni cellulari che lo costituiscono.
L’atto del donare, pertanto, è un qualcosa di innato negli esseri umani che, per loro stessa natura, dovrebbero essere capaci di “donare” a loro volta qualcosa a un altro essere a prescindere da chi esso sia. Altro verbo di fondamentale importanza che, insieme a “donare” è il pilastro di questo elaborato, è “sensibilizzare” ovvero rendere sensibile o più sensibile una determinata persona o una comunità nei confronti di un determinato argomento.
Sensibilizzare e donare sono strettamente connessi tra di loro in quanto l’uno non è distante dall’altro nella creazione del binomio “Sensibilizzazione alla donazione” che è la priorità per arrivare alla completa conoscenza del fenomeno “Donazione di organi, tessuti e cellule”. Quindi si è scelto di parlare di donazione non come un qualcosa di puramente materiale bensì come donazione mirata a qualcosa di più grande: donare la vita ed essere sensibili della sua unicità.
All'interno di questo progetto di tesi, pertanto, è stato trattato il fenomeno "Donazione" sotto vari punti di vista: umano, sociale e biologico.
Per la realizzazione dell'elaborato è stato creato ex novo un questionario informativo, in quanto non è stato reperito all'interno di archivi medici o banche dati un questionario che potesse assolvere a tale funzione di sensibilizzazione e informazione. Il questionario è a disposizione di tutti (da richiedere tramite contatto privato con l'autore) al fine di allargare quelli che sono gli scopi di tale progetto: rendere le persone consapevoli attraverso una semplice e mirata informazione sulla "Donazione di organi, tessuti e cellule" ed in particolar modo sulla sensibilizzazione alla donazione di midollo osseo.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO 1 DONAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE 1.1 Cos’è la donazione? «La donazione è un atto di spontanea liberalità, col quale il donante si spoglia attualmente e irrevocabilmente della cosa donata in favore del donatario che l’accetta» così è espresso il concetto di donazione nel Codice Civile e precisamente all’art. 1030. Per il vocabolario della lingua italiana,invece, donare è: «Dare ad altri liberamente e senza compenso cosa utile o gradita».Analizzando quindi l’etimologia della parola, donare presuppone il liberarsi di qualcosa di proprio in favore di chi riceve il quale, accettandola, ne trae un utile o un benessere. Si potrebbe quasi pensare che questo scambio non sia biunivoco in quanto «il donante si spoglia irrevocabilmente […] di cosa utile o gradita» senza che ve ne sia un utile personale. Pertanto, analizzeremo in questo capitolo il concetto di donazione secondo un più ampio spettro che esula dalla semplice, ma fondamentale, attribuzione etimologica. Parleremo adesso di una tipologia di donazione che prescinde dai canoni sociali, quindi non si tratta di imparare a donare un fiore, un disegno o un anello bensì qualcosa di più grande. L’uomo per come lo conosciamo, e in quanto tale, è frutto di una donazione di un qualcosa di più grande che ha dato semplicemente l’avvio a una serie di reazioni talmente piccole e impercettibili che, pur non vedendole nella loro magnificenza, hanno portato alla trasformazione di una singola cellula in un universo di interazioni cellulari che lo costituiscono. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Infermieristiche

Autore: Luigi Solla Contatta »

Composta da 72 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3337 click dal 06/05/2016.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.