Skip to content

Le organizzazioni esponenziali e i sistemi relazionali nell'era della sharing economy

Informazioni tesi

  Autore: Luca Gilardoni
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Giampaolo Azzoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 155

L’obiettivo di questa tesi di laurea magistrale è quello di provare a spiegare in che modo le organizzazioni esponenziali, nate nell’era della sharing economy, rappresentino una concreta risposta al periodo di forte crisi economica attuale ed un’interessante prospettiva per il futuro del business mondiale. L’economia della condivisione utilizza le innovazioni tecnologiche per creare ed ampliare sistemi relazionali in modalità peer-to-peer. La disintermediazione che ne deriva, permette la diffusione di nuove modalità di co-creazione di valore e genera fiducia tra gli individui; per questo motivo la comunicazione disintermediata è considerata un principio fondamentale della collaborative economy, o sharing economy.
In quest’ottica ho scelto di analizzare due piattaforme collaborative digitali che sono diventate organizzazioni esponenziali su scala globale: Aibnb e Uber. Le due start-up americane, infatti, sfruttando le potenzialità delle innovazioni tecnologiche del Web 2.0, hanno costruito sistemi relazionali efficienti in grado di stravolgere mercati tradizionali come quello del turismo e della mobilità urbana. Nell’era della sharing economy la convergenza tra economia e tecnologia ha contribuito alla nascita e alla diffusione di un nuovo sistema economico digitale che sarà oggetto di analisi nel corso della tesi: il Bitcoin.
Questo sistema economico virtuale è utilizzato con l’obiettivo di semplificare le transazioni digitali in mobilità, tipiche delle ExO, è autogestito dagli utenti e si serve di complessi algoritmi per certificare le transazioni economiche. Le organizzazioni e i mercati nell’era della sharing economy stanno vivendo un’epoca di disruption digitale e organizzativa senza precedenti. Il primo capitolo inizierà con la definizione del concetto di ‘sharing economy’ e di ‘consumo collaborativo’. In accordo con le opinioni di esperti italiani ed internazionali (come Marta Mainieri, Rachel Botsman e Roo Rogers), saranno fornite alcune analisi relative al nuovo ruolo degli individui nella creazione di sistemi relazionali; all’evoluzione dei mercati, alle nuove modalità di scambio nell’era della condivisione e, in ultimo, al ripensamento della struttura organizzativa delle imprese.
Il capitolo si concluderà con un approfondimento sull’economia della condivisione in Italia, in particolare saranno presentate due interessanti iniziative collaborative: Shareitaly e Sharexpo. Nel secondo capitolo saranno studiate le Exponential Organizations, ossia organizzazioni esponenziali che si sono diffuse su scala globale implementando ai propri sistemi relazionali un notevole utilizzo di innovazioni tecnologiche e digitali con l’obiettivo di raggiungere una crescita esponenziale del numero di utenti e stakeholder e quindi di ampliare il proprio marketplace. In questo capitolo saranno evidenziate le principali differenze tra le organizzazioni lineari e quelle esponenziali e sarà spiegato il concetto di ‘disruptive innovation’ al fine di comprendere in che modo queste organizzazioni sono riuscite a mettere in crisi i tradizionali mercati in cui si sono insediate.
Il capitolo proseguirà con un’accurata descrizione delle caratteristiche esterne ed interne delle ExO partendo dal concetto di ‘Massive Transformative Purpose’. La sezione si concluderà con l’analisi dei canali di comunicazione delle ExO e con un’interpretazione del fenomeno dell’informazione come acceleratore, entrambi aspetti chiave della digital sharing economy. Il terzo e il quarto capitolo riguarderanno Airbnb e Uber, due casi di start-up americane che sono diventate in breve tempo organizzazioni esponenziali su scala globale. Queste piattaforme digitali di condivisione, con l’ausilio delle Exponential Technologies, hanno creato community online e basano la loro diffusione esponenziale sui propri sistemi relazionali.
Nel corso dei due capitoli, oltre alle storie delle due start-up, analizzeremo i canali di comunicazione aziendali e alcune delle strategie comunicative adottate con l’obiettivo di comprendere in che modo hanno contribuito ad una simile espansione globale. Nel quinto capitolo sarà studiato il Bitcoin, il nuovo sistema monetario digitale di cui, sempre più spesso, si servono le organizzazioni esponenziali. In questo capitolo, inizialmente sarà presentato il Bitcoin attraverso una descrizione del sistema economico e, successivamente saranno fornite alcune ipotesi sull’utilizzo della criptomoneta per le transazioni economiche delle piattaforme digitali Airbnb e Uber. Il capitolo si concluderà con l’analisi dei canali di comunicazione del sistema monetario e con alcune possibili applicazione future della criptomoneta.
Nel capitolo finale saranno forniti spunti di riflessione sul futuro delle ExO e del business mondiale. In questa sezione il focus sarà incentrato sugli effetti che i sistemi relazionali delle organizzazioni esponenziali hanno generato nei mercati e nella società.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 0. Introduzione. L’obiettivo della mia tesi di laurea magistrale, dal titolo Le organizzazioni esponenziali e i sistemi relazionali nell’era della sharing economy, è quello di provare a spiegare in che modo le organizzazioni esponenziali, nate nell’era della sharing economy, rappresentino una concreta risposta al periodo di forte crisi economica attuale ed un’interessante prospettiva per il futuro del business mondiale. L’economia della condivisione utilizza le innovazioni tecnologiche per creare ed ampliare sistemi relazionali in modalità peer-to-peer. La disintermediazione che ne deriva, permette la diffusione di nuove modalità di co-creazione di valore e genera fiducia tra gli individui; per questo motivo la comunicazione disintermediata è considerata un principio fondamentale della collaborative economy, o sharing economy. In quest’ottica ho scelto di analizzare due piattaforme collaborative digitali che sono diventate organizzazioni esponenziali su scala globale: Aibnb e Uber. Le due start-up americane, infatti, sfruttando le potenzialità delle innovazioni tecnologiche del Web 2.0, hanno costruito sistemi relazionali efficienti in grado di stravolgere mercati tradizionali come quello del turismo e della mobilità urbana. Nell’era della sharing economy la convergenza tra economia e tecnologia ha contribuito alla nascita e alla diffusione di un nuovo sistema economico digitale che sarà oggetto di analisi nel corso della tesi: il Bitcoin. Questo sistema economico virtuale è utilizzato con l’obiettivo di semplificare le transazioni digitali in mobilità, tipiche delle ExO, è autogestito dagli utenti e si serve di complessi algoritmi per certificare le transazioni economiche. Le organizzazioni e i mercati nell’era della sharing economy stanno vivendo un’epoca di

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pubbliche relazioni
sharing economy
airbnb
bitcoin
collaborative consumption
organizzazioni esponenziali
exponential organization
social technology
disruptive innovation
uber

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi