Skip to content

La terapia psicologica del paziente oncologico

Informazioni tesi

  Autore: Cecilia Allasina
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Lorys Castelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

Il mio interesse è stato quello di cercare di analizzare nello specifico i risvolti psicopatologici dei pazienti oncologici e i possibili trattamenti che possono essere messi in atto per sostenerli ed aiutarli a sopravvivere all'evento della malattia.
Mi sono focalizzata inizialmente sulle caratteristiche del cancro, dalla genesi all'evoluzione e su come questa malattia influisce sulla popolazione mondiale, per poi focalizzarmi sulle reazioni individuali dei soggetti affetti.
Il cancro è una malattia fisica, che man mano si ripercuote a livello corporeo, dal tumore stesso alle conseguenze delle terapie farmacologiche.
Ho quindi analizzato le strategie di coping adottate dai pazienti in seguito alla diagnosi e di come esse si modificano nel corso della malattia. Secondo il modello illustrato da Elisabeth Kubler-Ross i pazienti che si trovano ad affrontare una malattia cronica e potenzialmente mortale sono portati ad attraversare diverse dinamiche psicologiche, da lei riassunte in 5 fasi, anche chiamate “reazioni emotive”, le quali possono verificarsi consecutivamente o contemporaneamente.
Questa malattia è importante osservarla non solo da un punto di vista esclusivamente clinico e chirurgico ma è indispensabile che vengano presi in considerazione gli individui nel loro complesso, andando ad indagare il corpo umano, sotto un punto di vista psichico, neurologico, endocrino e immunologico. E' così che ho cercato di capire come la malattia si potesse correlare con la Psiconeuroendocrinoimmunologia.
E' importante adottare un punto di vista olistico e da qui esplorare la malattia e studiare il paziente nella sua unicità. Poichè ogni individuo è unico e va curato singolarmente. E' qui che emerge l'ambito di “presa in cura” della psiconcologia, per riuscire a sostenere i pazienti uno ad uno, non solo sotto un punto di vista clinico. Andare ad esplorare quali possono essere le loro reazioni alla diagnosi e cercare di adottare la strategia migliore per accompagnarli nel processo di cura e sostenere la loro famiglia, anch'essa coinvolta nella malattia.
La psiconcologia si propone quindi di creare un'integrazione tra le discipline mediche e psicologiche, affrontando questa malattia che coinvolge la globalità dell'individuo nella sua unicità.
Successivamente mi sono quindi concentrata su come la psiconcologia possa essere integrata all'interno delle cure mediche e su come un percorso psicoterapico potesse dare dei risultati positivi anche nell'ambito della sopravvivenza stessa alla malattia.
Sono poi passata alla descrizione delle diverse modalità d'aiuto nell'ambito delle psicoterapie individuali. Ho inizialmente diviso gli interventi tra educazionali e psicoterapeutici. Andando ad approfondire sia l'aspetto preventivo educazionale sia l'aspetto terapeutico mirato al sostegno.
Ho descritto gli interventi nell'ambito della psicoterapia cognitiva-comportamentale, psicodinamica, interpersonale, cognitivo-analitica ed infine gli interventi di counselling.
In quello che io definisco il cuore della mia tesi ho approfondito i trattamenti terapeutici in ambito gruppale, sotto l'aspetto psico-educazionale e psicoterapeutico, sottolineando i benefici che questo tipo di terapia può portare.
Riprendendo una citazione di Foulkes (1967), il gruppo è prima di tutto “l'essere non più soli”, per cui questo tipo di psicoterapia è considerato uno dei più efficaci interventi terapeutici disponibili per i malati di cancro (Spira & Casden, 2010). Può costituire uno spazio in cui si affrontano insieme le principali problematiche conseguenti alla malattia, in cui ci si confronta con persone con esperienze simili, avendo la possibilità di scambiarsi opinioni e consigli relativamente alle incognite future.
Questi studi mi hanno permesso quindi di capire come in un contesto gruppale, attraverso un collettivo di cura si ha realmente la possibilità di non farsi pervadere dalla solitudine o di migliorare questo aspetto. Il dolore può essere condiviso, sopportato insieme, creando coesione tra i componenti del gruppo, i quali, a loro volta, si possono sentire liberi di condividere richieste e offerte di cure, cercando rompere l'isolamento conseguente alla malattia.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La diagnosi di cancro per il paziente comporta un grave sconvolgimento che porta a ripercussioni su tutta la sua vita. Per questo il mio interesse è stato quello di analizzare nello specifico i risvolti psicopatologici dei pazienti oncologici e i possibili trattamenti che possono essere messi in atto per sostenerli ed aiutarli a sopravvivere all'evento della malattia. Ho analizzato inizialmente le caratteristiche del cancro, dalla genesi all'evoluzione e come questa malattia influisce sulla popolazione mondiale, per poi focalizzarmi sulle reazioni individuali dei soggetti affetti. Il cancro è una malattia fisica, che man mano si ripercuote a livello corporeo, dal tumore stesso alle conseguenze delle terapie farmacologiche. Verranno quindi affrontate le strategie di coping conseguenti alla diagnosi e modificate nel corso della malattia stessa, adottate dai pazienti oncologici. Questa malattia è importante osservarla non solo da un punto di vista esclusivamente clinico e chirurgico ma è indispensabile che vengano presi in considerazione gli individui nel loro complesso, andando ad indagare il corpo umano, sotto un punto di vista psichico, neurologico, endocrino e immunologico. E' così che ho cercato di capire come la malattia si potesse 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cancro
psiconcologia
psicoterapia di gruppo
arti terapie

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi