Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il c.d. divorzio breve

Il c.d. divorzio breve permette ai coniugi di ottenere lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio entro il termine di 1 anno se la separazione è giudiziale oppure entro il termine di 6 mesi se la separazione è consensuale.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO I 1. Premessa: l’evoluzione del diritto di famiglia e le nuove relazioni affettive. Le profonde modifiche culturali e sociali che hanno caratterizzato il ventesimo secolo hanno sconvolto il sistema delle relazioni familiari che si era venuto a delineare fino al secolo XIX. Il diritto di famiglia, strettamente connesso alla dimensione della persona e dell’individuo, è in continua evoluzione, in dipendenza – appunto – di fattori sociali, culturali e politici. Legge e società sono inseparabili, per cui le norme devono essere adeguate ai valori, ai costumi, alle esigenze e alla cultura espressa in una data comunità, in un certo momento storico. Il modello di famiglia tenuto presente dal legislatore del Codice civile del 1942 era imperniato sul matrimonio e sulla subordinazione della donna al marito, con la discriminazione dei figli nati fuori dal matrimonio rispetto ai figli legittimi; si trattava, cioè di una famiglia autoritaria di tipo “patriarcale” 1 . Nel corso del XX secolo la famiglia subisce importanti trasformazioni socio- culturali, sicché la famiglia, da “patriarcale”, si trasforma in famiglia “nucleare”, ossia in una famiglia formata solo da marito, moglie e i figli. 1 La famiglia tradizionale era una famiglia “patriarcale”, nel senso che il marito lavorava tutto il giorno fuori casa ed era il “capo” indiscusso, al quale spettavano tutte le decisioni di carattere familiare; la moglie, sottomessa al marito, era obbligata a seguire la residenza fissata dallo stesso e ad occuparsi della casa e della cura ed educazione dei figli. Tutti i parenti coabitavano sotto lo stesso tetto. Sull’evoluzione della nozione di famiglia e dei rapporti fra famiglia e diritto, cfr. da ultimo M. R. MARELLA – G. MARINI, Di cosa parliamo quando parliamo di famiglia. Le relazioni familiari nella globalizzazione del diritto, Roma-Bari, 2014, pag. 3 ss; J. CASEY, La famiglia nella storia, Bari, 1999, p. 7.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Rosalba Lavecchia Contatta »

Composta da 65 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1786 click dal 24/05/2016.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.