Il mito dell'Altro: la donna e la filosofia nella società dell'Europa Occidentale - Ricerca di una cultura al femminile Rinascimento e Controriforma: dall'esaltazione della femminilità agli scritti misogini del Seicento

IL MITO DELL'ALTRO - Il tema mi è stato suggerito dalla lettura del Saggio di SIMONE DE BEAUVOIR "Il Secondo Sesso". Dal saggio emerge che la donna è l'ALTRO, è diventata l'Altro nel corso della storia, giudicata dalla filosofa esistenzialista francese come storia dell'oppressione della donna, e che è stato sostenuto che la donna "non-esiste". O meglio, che la donna indica negativamente solo ciò che non va nell'essere, ciò che non si rappresenta, ciò che non si dice: un supporto muto del potere e del linguaggio, all'opposto di ciò che esiste, portatrice di contraddizioni, essenzialmente Altro dal discorso dominante. E, infine, che proprio per questo suo esilio dal Senso e dal Generale la donna è stata collocata dalla filosofia dalla parte della "pulsione", della "frammentazione", del "Daimon": demoniaca perché frazionata e innominabile. Tuttavia, se io voglio definirmi, sono obbligata a dichiarare: "sono una donna". In generale, l'articolazione dialettica della razionalità occidentale è stata tale da porre l'Altro come Altro da, e cioè come "Differente"; e questa "Differenza" è stata concepita come una mancanza, una sottrazione. Mi sono chiesta: È POSSIBILE USCIRE DA QUESTA LOGICA DI DOMINAZIONE E DI ESCLUSIONE? Dare una risposta a questa domanda ha significato percorrere quello spazio oscuro che è la storia della donna, rileggendola e ripensandola come donna. E questo percorso ha fatto nascere un'altra domanda: C'È STATA UN'ESPRESSIONE DI CULTURA "FEMMINILE"? ovvero se si poteva identificare e definire una tradizione di saggezza ed esperienza delle donne. Ed anche, COME FARE PARLARE LA DONNA DAL SUO SILENZIO?

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INDICE PREMESSA ….......................................................................................... 5 PARTE PRIMA: STUDI …........................................................................... 15 CAPITOLO I DONNA: SIMBOLO, MITO, IMMAGINE. …................ 16 § 1 - Donna: Simbolo. ….................................................... 20 § 2 - Donna: Mito. ….......................................................... 25 § 3 - Donna: Immagine. ….................................................. 31 Note. …............................................................................... 44 CAPITOLO II L'ALTRO: LA DONNA E LA FILOSOFIA. ….................. 53 § 1 - La donna non esiste. …............................................... 56 § 2 - La dialettica dell'esclusione. ….................................... 72 § 3 - La donna e la maschera. ….......................................... 87 § 4 - La categoria della differenza. …................................... 93 § 5 - La donna allo specchio. …........................................... 110 § 6 - Il mito dell'Altro. …....................................................... 135 Note. ….................................................................................. 159 PARTE SECONDA: LA DONNA E LA STORIA. RICERCA DI UNA CULTURA AL FEMMINILE: RINASCIMENTO E CONTRORIFORMA: DALL'ESALTAZIONE DELLA DONNA ALLA DONNA ARTEFICE DEL NEGATIVO. ........................... 188 CAPITOLO I LA DONNA E LA STORIA: ORIGINE DELLA SUA EMARGINAZIONE STORICA. L'ERETICA: TENTA TIVO DI UN'EMANCIPAZIONE …........................................ 195 § 1 - La donna e la storia: origine della sua emarginazione storica ….................................................. 195 § 2 - L'eretica: tentativo di un'emancipazione …............... 204 Note ................................................................................... 214

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Flavia Albani Contatta »

Composta da 578 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 493 click dal 12/10/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.