Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La sindrome del Burnout in operatori socio-sanitari addetti all'assistenza degli anziani. Risultati di una ricerca sull'ansia e la depressione condotta presso Case di Riposo e Servizi Geriatrici sul Territorio

Una ricerca multicentrica era stata condotta tra il 1987 e il 1989, dalla Sezione di Psicogerontologia – Istituto di Psicologia – Facoltà di Medicina e Chirurgia – Università di Milano, sull'ansia e la depressione del personale socio-sanitario che assiste gli anziani al domicilio, in Case di Riposo, e/o in Residenze Sanitarie Assistenziali, in Reparti Geriatrici e nei Servizi di Riabilitazione sul territorio Lombardo. Ansia e depressione sono due dei più comuni problemi psicologici che affliggono il personale di assistenza. La tensione o l'ansia che sentono è così alta da interferire con la loro vita, sia lavorativa che privata, e spesso reagiscono in modo eccessivo ai problemi. I dati emersi dagli operatori intervistati hanno rivelato situazioni ansiose e/o depressive, la realtà lavorativa, le condizioni, le aspettative, i vissuti degli operatori stessi. E' stato indagato il particolare fenomeno del “Burnout”, vale a dire di quella situazione che si ha modo di osservare con frequenza sempre maggiore negli operatori di servizi socio-sanitari che, dopo mesi o anni di impegno generoso, “si bruciano”, manifestando un atteggiamento o di nervosismo ed irrequietezza oppure di apatia, indifferenza e, qualche volta, anche di cinismo nei confronti del proprio lavoro. Oltre ad una scheda di rilevazione dati con un colloquio individuale di tipo clinico, sono stati somministrati anche i due test di autovalutazione IPAT ASQ (ansia) e CDQ (depressione). Il nostro studio è una analisi dei 122 protocolli raccolti. L'ipotesi principale ha previsto di identificare quali fattori fossero collegati alla presenza di Burnout: 23 variabili sono risultate predittive. E' stata costruita una Scala di 16 variabili come misura della Sindrome del Burnout. Questa Scala ha confermato che il 67% degli operatori intervistati è risultato esserne affetto. Si presenta, infine, un progetto di intervento per prevenire lo stress lavorativo ed il Burnout degli operatori socio-sanitari addetti all'assistenza agli anziani, per favorirne il benessere psicologico.

Mostra/Nascondi contenuto.

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Flavia Albani Contatta »

Composta da 249 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 351 click dal 30/11/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.