Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La definizione del terrorismo internazionale

Viene analizzato un problema tutt'ora ancora irrisolto. La definzione di terrorismo esiste? Come ma la Global definition non c'è? Nella tesi viene evidenziato come in realtà ve ne siano diverse di definizioni ma le nazioni per interessi cercano di evitare una definizione univoca cosi da poter legiferare per convenienza più che per necessità.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il presente lavoro ha analizzato nel primo capitolo la nascita del fenomeno del terrorismo, che come riportato dal Dictionaire dell’Acadèmie française compare per la prima volta nel 1798 ma ha tuttavia una differente dimensione rispetto al fenomeno che oggi speventa ed influenza la politica internazionale. Robespierre e Saint- Just, massimi teorici del fenomeno, considerano il terrorismo una “virtù” attraverso la quale tenere a bada la Res Publica ricorrendo al terrore per combattere i nemici. Abbiamo poi affrontato i primi attentati terroristici di natura internazionale con il primo nel 1882 con l’assassinio dello zar Alessandro II e poi quello perpetrato da Gavrilo Prinzip contro l’arciduca Francesco Ferdinando che ha anche innescato la Prima Guerra Mondiale. Parleremo quindi del primo tentativo di Convenzione del 1937, fallito per l’imminente conflitto internazionale e poi passeremo al cosiddetto approccio settoriale, in cui verranno predisposte delle figure criminose 5

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Antonio Perrone Contatta »

Composta da 92 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 645 click dal 30/12/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.