Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La progettazione partecipata nella gestione del territorio: il caso della pista ciclabile Treviso-Ostiglia

Questa tesi di laurea tratta un tema attuale per quanto riguarda la gestione del territorio ovvero la progettazione partecipata e il coinvolgimento del cittadino, portando come esempio la pista ciclabile Treviso-Ostiglia nella Federazione dei Comuni del Camposampierese. Per comprendere le potenzialità che un bene ambientale come questa pista ciclabile può esprimere e pianificarne le azioni future in merito alla gestione, è stato intrapreso un percorso partecipativo durato nove mesi. Attraverso assemblee informative, laboratori e un’indagine territoriale per mezzo di questionario, sono stati coinvolti nel processo partecipativo diversi portatori di interesse. Il percorso intrapreso ha portato a dei risultati importanti e si è dimostrato essere un valido strumento per gestire tematiche ambientali di rilevante interesse locale.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 1. Introduzione Nella pianificazione e gestione di un territorio il protagonista principale è la pubblica amministrazione. Nell’ultimo ventennio tuttavia, soprattutto in contesti di piccole amministrazioni, il coinvolgimento della cittadinanza ha acquisito importanza fondamentale nelle scelte strategiche per la governance di un territorio. Questo non stupisce se si riflette sul fatto che un territorio, inteso non solo dal punto di vista materiale ma anche da quello sociale, economico, turistico etc. è il frutto delle persone che lo vivono e che senza il coinvolgimento del cittadino viene persa buona parte delle particolarità che lo caratterizzano. Alla luce di ciò, se è necessario e insindacabile che le decisioni vengano prese da un gruppo di rappresentanti della volontà popolare, è altrettanto importante che nel prendere queste decisioni venga coinvolto direttamente anche chi il sistema territorio lo vive quotidianamente. Il coinvolgimento del cittadino attraverso processi partecipativi è un fenomeno che porta ai migliori risultati soprattutto quando vengono trattate tematiche ambientali. Infatti, “più di tre quarti degli europei (77%) e quasi la totalità degli italiani (89%) ritiene che le questioni ambientali abbiano un effetto diretto sulla propria vita quotidiana. L’85% degli europei e l’86% degli italiani ritengono di poter avere, come individui, un ruolo nella protezione dell’ambiente.” (Finocchiaro 2015, 4). Quando un bene ambientale ha importanza anche dal punto di vista storico e di identità, allora il coinvolgimento e la partecipazione del cittadino alle decisioni in merito diventa indispensabile. È questo il caso della ciclovia Treviso-Ostiglia nel tratto che attraversa i Comuni del Camposampierese in provincia di Padova. Questa pista ciclabile, infatti, nasce dalle ceneri di una ferrovia nei confronti della quale i residenti dei comuni attraversati hanno sempre dimostrato particolare attaccamento. Questo sentimento si rinnova ai giorni nostri nei confronti di una pista ciclabile che collega più comuni rafforzando l’unione che tra di essi è stata sigillata sotto il nome di Federazione dei comuni del Camposampierese.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Agraria

Autore: Andrea La Rosa Contatta »

Composta da 94 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 414 click dal 23/12/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.