Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Biologia, conservazione e problemi evolutivi di specie minacciate in ambiente insulare tropicale: il Gheppio delle Seychelles (Falco araea)

L’isolamento caratteristico delle isole oceaniche ha favorito, nel corso dell’evoluzione, la selezione di specie endemiche peculiari molto più vulnerabili all’introduzione di specie esotiche rispetto alle specie continentali.
In una biocenosi che è stata isolata a lungo l’influenza di fattori esterni determina un’elevata pressione selettiva che tende a contrarre e a volte ad arrivare fino all’estinzione delle popolazioni di specie endemiche (Primack, 2003).
Il Gheppio delle Seychelles Falco araea è una specie endemica dell’arcipelago delle Seychelles ancora poco conosciuta, classificata vulnerabile dalla IUCN con una popolazione mondiale di 420-430 coppie (Watson 1989, Kay et. al. 2002).
La maggior parte della popolazione è confinata sull’isola di Mahè e sulle sue isole satelliti (Watson 1981).
Il suo elevato stato di vulnerabilità è legato al fatto che la specie possiede un territorio estremamente limitato, individuabile soltanto su un esiguo numero delle isole dell’arcipelago. Inoltre è una specie molto sensibile ai cambiamenti indotti dagli interventi antropici, gli effetti di tali attività sono spesso causa di alterazioni a volte irreversibili degli habitat e possono essere provocati anche dall’introduzione di specie alloctone, sia predatrici che competitrici (Watson , 1981).

L’attività di ricerca è inserita nel più ampio progetto “Katiti Conservation Project” ufficialmente approvato dal Governo Seychellese e in collaborazione con la ONG Nature Seychelles (Birdlife International) e il Ministero dell’ambiente
Lo scopo della ricerca è stato quello di censire la popolazione di Mahè e Praslin e di approfondire le conoscenze eco-etologiche su una specie ancora oggi poco conosciuta e in pericolo di estinzione.
Lo studio si propone di analizzare l’ecologia della specie per determinare quali siano le cause del supposto declino della popolazione di Praslin e poter pianificare un progetto di intervento e conservazione.

L’obbiettivo del “Specie Action Plan” (Watson 2001) per il Gheppio delle Seychelles è di stabilire una popolazione di 500 coppie sulle principali isole granitiche dell’arcipelago per portare la specie, secondo la nomenclatura IUCN, da “threatened” a “near threatened”.
L’insediamento di una popolazione stabile a Praslin e nelle sue isole satellite è essenziale per questo raggiungere questo scopo. Risulta allo stesso modo necessario anche determinare quali siano le cause che impediscono lo sviluppo della popolazione di Praslin.
Scopo di questo studio è quello di aggiornare la stima della popolazione e di approfondire le conoscenze eco-etologiche sulla specie che risultano al giorno d’oggi carenti e lacunose.
Inoltre lo studio si propone di determinare le cause del declino, registrato negli ultimi 30anni, nella popolazione di Praslin per poter pianificare un progetto di conservazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 § 2. BIOLOGIA DELLA SPECIE Il Gheppio delle Seychelles Falco araea, Katiti dal creolo, appartiene all’ordine dei Falconiformi, ordine che raggruppa circa 290 specie di uccelli. La classificazione completa della specie è riportata di seguito: Phylum: Chordata Subphylum: Vertebrata Superclasse: Tetrapoda Classe: Aves Ordine: Falconiformes Famiglia: Falconidae Genere: Falco Specie: araea Denominazione creola: Katiti Figura 1. Falco araea immaturo (a sinistra) a Silhouette e adulto a Mahè.

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Scienze Morfologiche

Autore: Michele Barilari Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 110 click dal 24/01/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.