Skip to content

Food Care Giver

Informazioni tesi

  Autore: Lorena Giuseppina Ricciardello
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Messina
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Infermieristica
  Relatore: Rosario Beccore
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 91

"Food Care Giver" nasce dalla esperienza del tirocinio. Ho avuto modo di assistere persone con diverse culture e soprattutto con stati morbosi cronici e non, che dal punto di vista dietetico erano o potevano essere compromessi. "Il cibo è un insieme di tantissime componenti che agiscono in sinergia tra loro e l'alimentazione è fatta di tanti cibi che possono contribuire a mantenere o destabilizzare l'armonia del nostro corpo. Dalla ricerca di questo equilibrio nasce la necessità di ritrovare delle regole che ci possono aiutare a capire cosa mangiare per ritrovare «il cibo dell'uomo» e proteggerci da molte malattie, tra le quali i tumori. Questa ricerca del «cibo dell'uomo» ha permesso di capire meglio, al di là del puro buon senso, quali sono gli alimenti che più ci possono aiutare a mantenere la salute. " L'infermiere è il care giver educatore ed attento; è un case management, un educatore, un promotore della salute, un promotore della prevenzione della malattia, un promotore della cura e della sicurezza della persona. Il food care giver non dovrebbe limitarsi a fornire all'utente istruzioni dettagliate, accontentandosi di monitorare l'andamento del processo, ma deve sostenerne le motivazioni, fornendogli di volta in volta gli strumenti concettuali necessari e supportandolo anche sul piano emotivo nei prevedibili momenti di crisi. L'infermiere che si vuole identificare è il "food Care Giver". L'elaborato ne reca il titolo "Food Care Giver" e si articola in quattro capitoli: i primi due delineano le figure del care giver e dell'infermiere nei termini che interessano tale svolgimento, con precisi riferimenti storici e culturali, inoltre, si evidenziano alcuni aspetti negativi affinché possano essere ulteriormente oggetto di studio per la figura del "Food Care Giver"; questa è argomentata negli ultimi capitoli che rappresentano l'anima del tema poiché vuole aggiungere all'infermiere un'altra competenza e responsabilità riguardo al piano dietetico dell'utente ed all'educazione nella corretta applicazione dietetica allo scopo di assicurare lo stato di buona saluta o di preservare le migliori condizioni della persona. Tale figura riconosce il care giver che vede la declinazione del termine in "Food Care Giver" che agisce con professionalità, con autonomia, con competenza e responsabilità alla pari di un case manager, dal quale copia e fa propria la tecnica di comunicazione efficace ed efficiente, soprattutto la Programmazione Neuro Linguistica senza mai allontanarsi dalla ricerca per l'acquisizione di teorie nuove per potere confutarle insieme a quelle già proprie e pertanto acquisite. Da studente sono stata osservatrice: difficile sarebbe per me contare quanti visitatori giornalmente entrano ed escano nelle unità operative. Alcuni erano particolarmente obesi e più volte mi chiedevo come avrebbero potuto prestare assistenza al famigliare se era necessario prima di tutto un intervento nei loro confronti. Difficile sarebbe determinare il numero di degenti osservati che a mio avviso avrebbero necessitato di attenzioni, ulteriori a quelle già prestabilite. Ti insegnano che l'infermiere è un case management, grandi sono state le conquiste ottenute, ma mai ho visto un infermiere avvicinarli e fare educazione: d'altronde l'infermiere fa un giuramento, un patto con il cittadino. Tuttavia riconosco che allo stato attuale le risorse economiche per la sanità sono piuttosto irrisorie e ciò nonostante l'infermiere fra gli alti e bassi riesce a dare il proprio valido contributo verso gli utenti, considerando che anche il numero di assunzioni di infermieri per reparto è piuttosto esiguo. Inoltre, ho notato che il numero dei degenti, per fasce di età, sia giovani che anziani, sembrano quasi eguagliarsi, questo perché il tempo di vita si è allungato. Da qui la necessità di volere, forse con presunzione, affermare la figura dell'Infermiere "Food Care Giver": Ippocrate disse "fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo". Nell'impresa ardua di volere "coniare" il "Food Care Giver" non vi è affatto l'intenzione di sostituirlo alla figura di un dietista, o di un nutrizionista, o di un medico, delle quali sono ben consapevole dei loro ruoli e competenze e dei limiti fra le loro figure e quella dell'infermiere. Semmai si vuole incitare a delle politiche che favoriscono un'azione sinergica fra le figure professionali, partendo da una conoscenza teorica di base che sia uguale per tutte. Inoltre, concentrarsi sulla figura dell'infermiere, protagonista, insieme agli utenti delle corsie ospedaliere, e coinvolto in prima persona alle problematiche ed emozioni dell'utente, verso il quale presta le proprie cure assistenziali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 1 1 Michelangelo Merisi, noto come il Caravaggio, 1571-1610, Bacchino Malato (1593- 1594), Galleria Borghese di Roma

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alimentazione
salute
assistenza
nutrizione
infermiere
food
scienze infermieristiche
care
prendersi cura
food care giver

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi