Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Energie Rinnovabili: Impianti Eolici

In questa dissertazione di Laurea sono stati descritti gli impianti eolici per la produzione di energia elettrica. Questi impianti, attraverso le macchine di cui sono composti, denominati aerogeneratori, sfruttano l’energia EOLICA (il vento) fonte RINNOVABILE, inesauribile e sempre presente in natura.
Inoltre sono state descritte le caratteristiche della sitologia per l’installazione onshore ed offshore, l’aspetto economico, ambientali e della sicurezza.
Poiché, come suddetto, impianti eolici sono costituiti da una serie di macchine, gli aerogeneratori, questi vengono interconnessi tra di loro e poi, per mezzo di un trasformatore, alla rete elettrica nazionale o locale.
L’energia elettrica prodotta dagli impianti eolici contribuisce a diminuire il consumo di combustibili utilizzati nelle centrali elettriche, in particolare combustibili fossili, soprattutto il carbone che è il “nemico” numero uno dell’ambiente. In più si aggiunge il diffusissimo utilizzo del petrolio con i suoi derivati e gli idrocarburi. A tale proposito, vi è la convinzione degli scienziati che ci sia un legame tra gli eventi sismici e l’estrazione degli idrocarburi, questo altro lato negativo, tuttavia le autorità competenti, a mio avviso, sono lente a reagire.
A livello comunitario la commissione Europea attraverso i suoi programmi sta supportando con molto vigore lo sviluppo dell’eolico offshore che rappresenta l’opzione maggiormente percorribile per aumentare significativamente la potenza eolica.
I paesi che sinora hanno dimostrato un maggiore interesse verso tale opzione sono: Danimarca, Regno Unito, Germania, Olanda e Svezia.
Negli ultimi anni nel mondo si è assistito ad una crescita esponenziale della potenza eolica installata e della produzione di energia elettrica dagli impianti eolici. Le condizioni per la produzione di energia eolica nel nord del nostro Paese non sono delle più favorevoli, a causa della presenza di rilievi elevati, come l’arco alpino, che fanno da ostacolo ai venti, tuttavia localmente vi sono delle sitologie idonee, a partire dal crinale appenninico adriatico, le regioni del sud e le isole, grande potenzialità hanno gli impianti eolici offshore.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE In questa dissertazione di Laurea si descriveranno gli impianti eolici per la produzione di energia elettrica. Questi impianti, attraverso le macchine di cui sono composti, gli aerogeneratori, sfruttano l’energia del vento, fonte inesauribile e sempre presente in natura. I motivi che mi hanno condotto a scrivere su questo argomento sono relativi all’interesse sulle energie rinnovabili, di cui gli impianti eolici fanno parte. Personalmente la mia preferenza è “caduta” sulla denominazione “impianti eolici” in quanto ritengo che sia più preciso dal punto di vista dello studio Ingegneristico. Nelle varie letterature si trovano diverse denominazioni ed a volte generano confusione, come ad esempio la denominazione “parco eolico”, tuttavia non la ritengo un’attribuzione esatta, sia perché le installazioni sulla terraferma (onshore) sono in diversi punti di una zona con alture, colline ed altri tipi di conformazione del terreno, sia perché le installazioni in mare (offshore) potrebbero generare confusione. Quindi per poter identificare su qualsiasi luogo essi siano installati, verranno denominati, in tutta la dissertazione di Laurea, “impianti eolici”. Ho articolato la dissertazione in cinque capitoli, a partire dal 2° capitolo verranno descritti gli impianti eolici, come sono composti, le caratteristiche della sitologia per l’installazione, le due installazioni principali, ovvero onshore ed offshore, poi l’aspetto economico e nell’ultimo capitolo si descriveranno gli aspetti ambientali e della sicurezza, mentre il primo capitolo sarà dedicato a descrivere in guisa introduttiva le risorse energetiche rinnovabili e NON rinnovabili. Di seguito alcuni cenni storici relativi proprio a queste ultime risorse. La rivoluzione industriale fu un processo che portò la società ad un sistema industriale moderno attraverso l’utilizzo di nuove fonti energetiche: i combustibili fossili, ovvero, carbone, petrolio e gas naturale che sono materie prime che derivano dalla lenta trasformazione a partire dalle sostanze organiche seppellite nella crosta terrestre nel

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Domenico Bartucca Contatta »

Composta da 94 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 742 click dal 23/02/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.