Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le rappresentazioni sociali dell'immigrazione nella stampa italiana. Un'analisi del discorso pubblico dal 2000 al 2015

Il contesto sociale attuale vede il nostro paese inserito all’interno di una realtà europea nella quale domina il libero scambio economico, politico e culturale. All’interno di una comunità, è la realtà sociale a rappresentare un punto di riferimento per il continuo scambio di idee, informazioni e valori. La dinamicità di tali scambi connota la velocità con cui un sistema sociale può cambiare ed adattarsi al periodo storico di cui è protagonista.
Al giorno d’oggi, si vive immersi in una società non solo globalizzata, ma anche e soprattutto multiculturale, caratterizzata da un continuo modellamento di valori che si modificano e si adattano in base alle influenze sociali.
Gli individui, attraverso le parole, creano mondi di valori e di significato che regolano la convivenza sociale e che sono tenuti in vita da un invisibile filo conduttore in quanto condivisi dall’intera comunità. Questi sistemi valoriali rappresentano i capisaldi di un gruppo sociale e, in quanto tali, hanno il potere di modellare l’opinione pubblica su temi di interesse collettivo, siano essi riferiti alla sfera economica, politica, culturale.
L’attualissima tematica dell’immigrazione si presta bene ad essere analizzata da questo punto di vista perché rappresenta uno dei temi più scottanti del nostro periodo storico. I discorsi sull’immigrazione caratterizzano la vita quotidiana di ogni cittadino medio facente parte dell’Unione europea. È proprio questo il punto di partenza da cui origina il seguente lavoro di tesi. Esso si basa infatti sulla convinzione che la stampa, quale potente strumento di comunicazione di massa, abbia il potere di creare delle rappresentazioni condivise riguardo ad un tema di spicco attraverso le modalità con le quali organizza il proprio discorso pubblico.
La base teorica sulla quale si fonda l’intero progetto di tesi è rappresentata dalla teoria delle rappresentazioni sociali, una delle più significative teorie della psicologia sociale.
In particolare, si partirà da un’analisi dei contributi teorici riguardanti le rappresentazioni sociali, per poi focalizzarsi sulle rappresentazioni sociali dello straniero e dell’immigrazione, al fine di introdurre il lavoro di ricerca presentato in questa tesi.
Nel primo capitolo si cercherà di fornire un quadro esauriente della teoria delle rappresentazioni sociali, dalla sua nascita fino ai contributi più autorevoli senza escludere gli approcci e gli orientamenti più recenti che hanno permesso alla teoria di evolversi. Si introdurrà, inoltre, l’importanza rivestita dai mezzi di comunicazione nel formare le rappresentazioni sociali di una comunità.
Tale argomentazione sarà ampiamente trattata nel secondo capitolo, nel quale sarà approfondito il ruolo rivestito dai mass media nella formazione del sapere e nell’influenza sociale e quanto essi tendano spesso a creare e diffondere pregiudizi e stereotipi. Successivamente, si introdurrà la tematica dell’immigrazione fornendo un quadro sintetico delle maggiori teorie sociologiche legate alla figura dello straniero, con lo scopo di dare al lettore una visione d’insieme utile alla comprensione della parte successiva, nella quale si approfondiranno le rappresentazioni sociali dello straniero e dell’immigrazione focalizzando l’attenzione sull’analisi della stampa nazionale e internazionale. A tale scopo ci si servirà del contributo di alcune ricerche scientifiche che meglio analizzeranno la questione legata alla stampa.
La decisione di prendere in analisi la stampa in tale lavoro è derivata dalla convinzione che essa rappresenti uno dei più importanti mezzi di comunicazione di massa e possa, attraverso i suoi discorsi, contribuire a formare l’opinione pubblica sui temi più rilevanti della nostra epoca.
Il terzo capitolo si focalizzerà in particolare sulla presentazione della ricerca condotta in tale lavoro, progetto che prenderà in analisi in modo specifico la stampa italiana e i discorsi sull’immigrazione dal 2000 al 2015, al fine di comprendere in che modo e che tipo di immagini siano prodotte dalla carta stampata in tema di immigrazione. In particolare, si prenderanno in considerazione non solo le testate nazionali, ma anche e soprattutto quelle locali, dal momento che una delle necessità di questo progetto è quella di analizzare il modo in cui la stampa organizza i discorsi sull’immigrazione al fine di comprendere le modalità con cui le comunità locali regolano le proprie rappresentazioni sul tema.
Infine, i risultati ottenuti saranno interpretati e confrontati con gli obiettivi iniziali della ricerca, al fine di comprendere se essi siano stati raggiunti e in che rapporto si collochino le teorie analizzate in partenza rispetto a questo studio.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Il contesto sociale attuale vede il nostro paese inserito all’interno di una realtà europea nella quale domina il libero scambio economico, politico e culturale. All’interno di una comunità, è la realtà sociale a rappresentare un punto di riferimento per il continuo scambio di idee, informazioni e valori. La dinamicità di tali scambi connota la velocità con cui un sistema sociale può cambiare ed adattarsi al periodo storico di cui è protagonista. Al giorno d’oggi, si vive immersi in una società non solo globalizzata, ma anche e soprattutto multiculturale, caratterizzata da un continuo modellamento di valori che si modificano e si adattano in base alle influenze sociali. Gli individui, attraverso le parole, creano mondi di valori e di significato che regolano la convivenza sociale e che sono tenuti in vita da un invisibile filo conduttore in quanto condivisi dall’intera comunità. Questi sistemi valoriali rappresentano i capisaldi di un gruppo sociale e, in quanto tali, hanno il potere di modellare l’opinione pubblica su temi di interesse collettivo, siano essi riferiti alla sfera economica, politica, culturale. L’attualissima tematica dell’immigrazione si presta bene ad essere analizzata da questo punto di vista perché rappresenta uno dei temi più scottanti del nostro periodo storico. I discorsi sull’immigrazione caratterizzano la vita quotidiana di ogni cittadino medio facente parte dell’Unione europea. È proprio questo il punto di partenza da cui origina il seguente lavoro di tesi. Esso si basa infatti sulla convinzione che la stampa, quale potente strumento di comunicazione di massa, abbia il potere di creare delle rappresentazioni condivise riguardo ad un tema di spicco attraverso le modalità con le quali organizza il proprio discorso pubblico.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Psicologia

Autore: Giada Coletta Contatta »

Composta da 98 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 396 click dal 02/03/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.