Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

CODICE PETROLIO. Cifrazione nel romanzo postumo di Pasolini.

Una analisi temeraria del romanzo postumo di Pasolini, basata su quella possibilità di dilatazione semantica che l’autore – tramite i suoi interventi diretti - pare voler lasciare aperta e forse suggerire al suo futuro lettore. La nostra analisi è un tentativo di spingere le premesse fino alle loro estreme conclusioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 P r e f a z i o n e Il presente lavoro, ancorché spicchi per mole e vastità di argomentazioni non si propone di essere esaustivo. Né sul piano qualitativo, cioè degli aspetti trattati né su quello quantitativo, ovvero del novero dei percorsi di lettura suggeriti. Il suo obiettivo è soltanto quello di portare alla luce e di sviluppare il più possibile quella componente di razionalità che, secondo il nostro modo di vedere, si trova alla base di tutta l’opera di Petrolio. La prima cosa, infatti, che ci colpisce del romanzo postumo di Pasolini è quella strana, misteriosa coerenza di cui si permea. Ai nostri occhi essa risulta strana e misteriosa perché – come sappiamo – di Petrolio ci rimane solo un grande cumulo di fogli dattiloscritti e vergati a mano, cioè niente altro che un lavoro che ha tutte le caratteristiche del non-ancora- finito. La sua “sensatezza” ci appare ancora più sorprendente se si pensa che l’autore non aveva dato alcuna disposizione in merito o alla sua pubblicazione (in vita o postuma) oppure ad una sua eventuale distruzione, nel caso in cui egli non fosse stato in grado di portarla a termine. Ovviamente siamo i primi ad ammettere che nel tentativo di far emergere dall’opera questa componente di compiutezza ci siamo fatti prendere un po’ la mano e non ci siamo sottratti alla tentazione

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lingua e Cultura Italiana

Autore: Marco Taffi Contatta »

Composta da 691 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 235 click dal 02/03/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.