Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Dirigenza Pubblica: Ritorno al Passato

La tesi effettua una ricostruzione storica della pubblica amministrazione e della dirigenza pubblica dalla Legge Cavour fino ai giorni nostri, analizzando poi l'attuale disciplina dirigenziale così come descritta dal D.lgs. 165/2001 riformato dalla legge 150/2009 (riforma Brunetta). La parte finale del lavoro ha ad oggetto l'impianto di riforma della dirigenza pubblica racchiuso all'interno della legge Madia e le conseguenze (sia politiche che economiche) della sentenza della Corte Costituzionale 251/2016.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 C A P I T O L O I E V O L U Z I O N E N O R M A T I V A D E L L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E E D E L L A D I R I G E N Z A P U B B L I C A 1 ) I L S I S T E M A I T A L I A N O N E L P E R I O D O P R E C E D E N T E L A C O S T I T U Z I O N E La dirigenza pubblica nasce come categoria autonoma solamente col D.P.R. n. 748/1972 1 ; in precedenza essa era disciplinata in base al modello definito dalla legge Cavour del 23 Marzo 1853, n.1483 2 . Da tale modello, che combinava il principio costituzionale inglese della responsabilità dei Ministri davanti al Parlamento per la direzione e l’esecuzione dell’attività amministrativa da essi svolta, con il principio organizzativo di derivazione francese costruito secondo l’archetipo 1 Il D.P.R. 748/1972 creò la nuova carriera dirigenziale scindendola da quella direttiva, prevista dal D.P.R. 10 Gennaio 1957 n.3. 2 Cavour nel 1853 col riordinamento dell’amministrazione centrale dello Stato, stabilì il principio di supremazia dei Ministri e configurò un modello ministeriale con un unico capo (coadiuvato da un Segretario Generale). Nel 1888 sarà poi Crispi a reintrodurre la figura del Direttore Generale, su cui incombeva la responsabilità gestionale dell’ Amministrazione, permanendo il ministro al vertice della struttura amministrativa. Con legge 23 Agosto 1988 n.400 (Disciplina dell'attività di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei ministri) venne poi istituita la figura del Sottosegretario di estrazione parlamentare, quale collaboratore del Ministro agente per delega. Per una più approfondita ricostruzione della storia dell’amministrazione italiana cfr. MELIS, Storia dell’amministrazione italiana (1861-1993), Bologna, 1996.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alfio Tommaso Zacco Contatta »

Composta da 120 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1118 click dal 28/03/2017.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.