Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le società di calcio: il costo del personale e i possibili effetti sui risultati economici e sportivi. Un’analisi empirica sulle società di Serie B

Un primo obiettivo del presente lavoro consiste nel studiare il “fenomeno calcistico” nei suoi aspetti sia formali sia sostanziali, facendo particolare riferimento all’analisi: del management, dei documenti contabili e delle peculiarità delle società di calcio professionistiche, alla luce, soprattutto, della profonda mutazione che il settore calcistico ha subito negli ultimi decenni.
Pertanto, si cercherà di comprendere come si sia passati dal concetto di azienda a quello di impresa calcistica con conseguente mutamento delle strategie e dei fini perseguiti. Difatti, negli attuali scenari competitivi una società calcistica deve essere gestita con gli stessi strumenti propri delle “altre imprese”, strumenti il cui uso diventa indispensabile per il raggiungimento di un adeguato equilibrio economico e finanziario. Infatti, per quanto il prodotto calcio presenti delle caratteristiche peculiari che ne rendono complessa la realizzazione e la relativa gestione, tali imprese sono in tutto e per tutto assoggettate a controlli e vincoli proprio come le aziende di tipo tradizionale. Tuttavia, esistono attualmente notevoli lacune, soprattutto, per quanto riguarda aspetti propriamente aziendali, come possono essere i budget, i bilanci previsionali e consuntivi. Pertanto, è facile comprendere come nel settore calcistico aspetti ludici, sociali ed economici si intreccino in modo continuo.
In particolare, se il primo obiettivo del presente lavoro consiste nel definire un’analisi dettagliata delle società calcistiche (esaminando la letteratura scientifica di riferimento), il secondo obiettivo risulta quello di implementare un’analisi empirica, andando ad analizzare uno specifico campione di società calcistiche.Nello specifico, utilizzando un metodo induttivo incentrato su un percorso logico-temporale, che parte da una preliminare analisi dei dati derivanti dalla riclassificazione dei bilanci delle suddette società, si è giunti ad analizzare e verificare, attraverso due modelli di regressione lineare, le due ipotesi sorte nella preliminare analisi dei dati. Attraverso i due modelli verranno analizzate nel presente lavoro: la dipendenza in media tra le performance sportive e i compensi dei tesserati, e la dipendenza in media tra risultato economico e “Costo del personale” (B9).
Pertanto, il presente lavoro è stato condotto secondo un approccio qualitativo-quantitativo.
Quello qualitativo è stato necessario nel primo capitolo per ricostruire l’evoluzione giuridica delle organizzazioni calcistiche professionistiche (da associazioni non riconosciute a società per azioni), per definire la dimensione economica delle società di calcio (con specifica analisi del principio di economicità nelle suddette società), per definire l’organizzazione del settore calcistico a livello nazionale ed internazionale, per definire il sistema dei controlli sulla gestione delle società di calcio (Covisoc) e per descrivere brevemente le anomalie e le criticità delle società di calcio quotate sui mercati regolamentati.
Mentre, pur mantenendo un approccio qualitativo, il secondo capitolo è stato incentrato sulla “specialità” del bilancio delle suddette società, analizzando le voci caratteristiche dello Stato patrimoniale e del Conto economico, valutando nel paragrafo 2.4 le differenze tra l’applicazione dei principi contabili nazionali con quelli internazionali IAS/IFRS. Inoltre, sono stati inseriti ed analizzati i principali prospetti di riclassificazione dei bilanci delle società di calcio presenti in letteratura scientifica.
Al contrario, nel terzo capitolo è stato necessario utilizzare un approccio quantitativo, cruciale sia nell’interpretazione dei dati relativi agli andamenti economici delle società presenti nel campione, sia nell’interpretazione dei risultati scaturiti dalle analisi di regressione lineare sviluppate nel presente lavoro.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Nella società odierna risulta lapalissiano il ruolo sociale, culturale ed economico ricoperto dallo sport in generale e dal settore calcistico in particolare. Tuttavia, quest’ultimo non rappresenta esclusivamente una “manifestazione sociale”, ma risulta, sempre più, un concentrato di interessi pubblici e, soprattutto, privati, il cui mercato di riferimento ha raggiunto in Italia un giro d’affari pari a svariati miliardi di euro. Tutto ciò, necessita una gestione competente e professionale nel pieno rispetto delle normative civilistiche e sportive. Un primo obiettivo del presente lavoro consiste nel studiare il “fenomeno calcistico” nei suoi aspetti sia formali sia sostanziali, facendo particolare riferimento all’analisi: del management, dei documenti contabili e delle peculiarità delle società di calcio professionistiche, alla luce, soprattutto, della profonda mutazione che il settore calcistico ha subito negli ultimi decenni. Pertanto, si cercherà di comprendere come si sia passati dal concetto di azienda a quello di impresa calcistica con conseguente mutamento delle strategie e dei fini perseguiti. Difatti, negli attuali scenari competitivi una società calcistica deve essere gestita con gli stessi strumenti propri delle “altre imprese”, strumenti il cui uso diventa indispensabile per il raggiungimento di un adeguato equilibrio economico e finanziario. Infatti, per quanto il prodotto calcio presenti delle caratteristiche peculiari che ne rendono complessa la realizzazione e la relativa gestione, tali imprese sono in tutto e per tutto assoggettate a controlli e vincoli proprio come le aziende di tipo tradizionale. Tuttavia, esistono attualmente notevoli lacune, soprattutto, per quanto

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Lorenzo Congedi Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 245 click dal 24/03/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.