Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'apprendimento logico matematico (una ricerca tra allievi di scuola elementare)

Ho iniziato la mia tesi di laurea con un’introduzione inerente la storia della scuola italiana, per analizzare i programmi che si sono susseguiti, le innovazioni e le tematiche che hanno condotto alla strutturazione dei nuovi programmi didattici della scuola elementare.
Ho diviso il mio lavoro in due capitoli, il primo inerente alla scuola come ambiente educativo d’apprendimento; in questo primo capitolo ho analizzato il comportamento dei fanciulli nell’età scolastica e mi sono soffermata sui metodi d’indagine per capire meglio il loro comportamento e le cause che l’hanno determinato, ho ritenuto opportuno introdurre i modelli di schede degli alunni elaborate dal gruppo “continuità scolastica” del quale io stessa sono stata membro. Ho concluso il capitolo parlando del linguaggio e del pensiero e dei modi d’apprendimento (per scoperta, per ricezione e per concetti).
Il secondo capitolo è inerente all’apprendimento logico – matematico; ho analizzato il testo dei programmi di matematica ed in qualità d’insegnante di scuola elementare, ho parlato delle mie esperienze dirette.
Ho esposto che quest’anno ho fatto parte di un gruppo sperimentale che ha lavorato per mappe concettuali su un numero modesto di alunni.
Mi sono attenuta nella mia attività di insegnamento a ciò che afferma la Nelson (psicologa): nella mente i concetti necessariamente esistono all’interno di un frame-work (mappa – cartina); che può assumere molteplici forme ed attivare sviluppi ramificati diversi, che costituiscono le mappe concettuali.
Ho elaborato il mio intervento educativo su vari aspetti: didattici, pedagogici e psicologici, in funzione allo sviluppo emotivo, cognitivo e relazionale “al meglio” di ogni soggetto.
Tale lavoro di sperimentazione è stato frutto di un autoaggiornamento e di esperienze attente per una conoscenza sempre più aderente alle ragioni didattiche, pedagogiche e psicologiche che stanno a fondamento dei nuovi programmi.
Il mio lavoro di insegnante è stato arricchito da tale esperienza didattica ed anche dall’opportunità di stilare la tesi di laurea inerente alle problematiche “dell’apprendimento logico matematico nella scuola elementare”.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE VERSO NUOVI PROGRAMMI DELLA SCUOLA ELEMENTARE: TAPPE DI UN CAMMINO. a) CENNI STORICI DELLA SCUOLA ITALIANA Uno sguardo storico al passato della scuola italiana, mi permetterà di tratteggiare gli aspetti fondamentali delle principali tappe che hanno portato alla scuola odierna. Quest’analisi mirerà a valutare l’evoluzione storica - legislativa, storico – sociale, pedagogico – culturale e metodologica - didattica per comprendere la linea di rinnovamento lungo la quale si distende il testo dei nuovi programmi didattici. Tale sforzo d’indagine pertanto non ha uno scopo puramente informativo, ma ne ha uno più decisivo: quello di consentire una più autentica comprensione ed una più approfondita conoscenza della realtà scolastica che intendo esaminare. L’arretratezza dei regimi politici e la dominazione straniera esistente in Italia nel periodo precedente al Risorgimento

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Pierangela Cinnante Contatta »

Composta da 218 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5507 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.