Skip to content

Gestione ospedaliera della dieta aglutinata nel celiaco adulto

Informazioni tesi

  Autore: Maria Elisa Pacini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Infermieristica
  Relatore: Marina Sgreccia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 67

La presa in carico del celiaco sia esso adulto o bambino, durante la degenza ospedaliera richiede particolare attenzione, specie al momento dei pasti.
I pazienti celiaci vengono ricoverati in varie U.O dell'Ospedale di Riccione (AUSL della Romagna) per ragioni non strettamente collegate alla celiachia. L'infermiere, responsabile della somministrazione del pasto, deve sapere i rischi legati alla fornitura di alimenti errati o alla contaminazione. Si è dunque deciso di indagare le competenze infermieristiche riguardo la gestione della dieta aglutinata.
L'argomento non è mai stato indagato prima e non esiste strumento informativo che orienti l'infermiere nei dubbi riguardo la somministrazione del cibo aglutinato.
Obiettivi:
- Indagare conoscenze o carenze conoscitive degli infermieri riguardo le peculiarità del paziente celiaco
- Produrre uno strumento cartaceo per le U.O, che ha il ruolo di fornire informazioni dirette e accessibili.
Popolazione: Tutti gli infermieri delle seguenti U.O dell‟ospedale di Riccione: Cardiologia, Utic, Ortopedia e Medicina d'Urgenza.
Materiali, metodi e strumenti:
- Gruppo di ricerca e miglioramento: Psicologa dell'AIC del territorio Riminese, studentessa infermiera, Dietista dell‟ospedale, Referente Medico dell'AIC di Rimini.
- Questionario anonimo che sonda conoscenze o carenze infermieristiche riguardo al ruolo dell‟infermiere nella somministrazione del pasto aglutinato.
Risultati:
Affiorano importanti lacune riguardo la conoscenza degli alimenti idonei al celiaco (19% di risposte errate sulla colazione, 18% sul pranzo e 12% sulla cena) e riguardo al rischio di contaminazione dell‟alimento, a contatto con altre pietanze contenenti glutine (42% di risposte errate riguardo la contaminazione da modalità di cottura).
Emerge la necessità di ideare una guida che orienti i professionisti alla somministrazione sicura del pasto.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
11 2. La terapia, dalla dieta alle prospettive future 2.1 La dieta Ad oggi, nonostante i numerosi tentativi terapeutici in sperimentazione scientifica, l‟unica terapia del tutto sicura ed efficace per la celiachia è la dieta senza glutine attuata in maniera corretta. Non esiste infatti una terapia farmacologica della celiachia, ma solamente supporti farmacologici eventualmente utili per il trattamento di alcune manifestazioni cliniche specifiche come potrebbe essere una carenza di ferro o acido folico. Dopo la diagnosi è necessario, nella presa in carico del paziente, un‟esauriente informazione da parte di dietisti e dell‟equipe medica, sui principi su cui si basa l‟alimentazione aglutinata. Seguire una dieta significa, evitare tutti i prodotti che recano danno al paziente celiaco, e inoltre va considerato che la suddetta astinenza deve essere tale per tutta la vita; non si deve cadere nell‟errore di pensare che, una volta regrediti segni e sintomi, si possa tornare ad un‟alimentazione senza restrizioni: si deve semplicemente imparare a vivere senza glutine. La dieta è da sola in grado di garantire al celiaco qualità e aspettative di vita sovrapponibili alla popolazione sana, portando ad una regressione dei sintomi e delle lesioni intestinali , prevenendo le complicanze e normalizzando i livelli plasmatici degli autoanticorpi glutine-dipendenti. Nella presa in carico del soggetto celiaco deve emergere come l ’aderenza alla dieta sia il pilastro portante che porta al raggiungimento di uno stato di salute e di benessere. Ricevere una diagnosi di morbo celiaco dieci anni fa, significava vedere rivoluzionato il proprio stile di vita in modo radicale. Gli alimenti idonei erano scarsi, ed erano esclusivamente reperibili in farmacia. Oggi grazie alla diffusione e alla maggior conoscenza, esiste una vasta gamma di prodotti, resi disponibili anche nei supermercati, e cominciano a diffondersi anche ristoranti e pizzerie idonee al celiaco, con personale formato e soggetti a controlli periodici da parte di AIC per fornire la garanzia di un servizio certificato. Quando il celiaco intraprende la dieta senza glutine percepisce molta confusione su quali siano i cibi consentiti e quali vietati. Quello che andrà sottolineato è che la dieta non verrà ristretta ma semplicemente “manipolata” e i cibi senza glutine sono molti più di quanti si riesca ad immaginare e comprendono, ad esempio, latte e derivati, frutta e verdure fresche, frutta secca,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ospedale
infermiere
celiachia
glutine
celiaco
gluten free

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi