Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cost Deployment: strumento di base nell'implementazione della World Class Manufacturing, Il caso FIAT

L'impresa 4.0 affronta, nel contesto competitivo odierno, variabili nuove che richiedono processi produttivi flessibili, con elevati standard di qualità e con una forte attenti ai costi.
Una risposta concreta a queste nuove esigenze è offerto dalla World Class Manufacturing, una recente filosofia di gestione della produzione che fa del riscontro dei costi, realizzato attraverso il Pilastro COST DEPLOYMENT, la sua bussola del miglioramento. La World class Manufacturing muovendosi in una logica di continuità con le teorie che la hanno precedute (lean Manufacturing) integra le filosofie di gestione tipicamente nipponiche, tra cui Total Quality Control, Just in Time, Total Productive Maintenance, Total Industrial ENGINEERING.
Nella struttura World Class è presente tra 10 pilastri, il pillar Cost Deployment, CD un percorso strutturato in 7 step e sette matrici che permette l'individuazione degli sprechi e delle perdite ed il metodo (pillar) per eliminarle.
Il percorso di tesi affronta i temi in modo approfondito, diventando una guida teorica e pratica per una corretta e dettagliata conoscenza del Cost Deployment.
WCM.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione Lo scenario competitivo in cui le aziende oggi si sviluppano e si confrontano è radicalmente cambiato e si è arricchito di nuove variabili che inevitabilmente le imprese si trovano a dover affrontare e che rafforzano la posizione del cliente, le sue attese e il soddisfacimento della sua soddisfazione. Questi elementi impongono alle imprese che vogliono sopravvivere e crescere di dotarsi di moderni sistemi di gestione e controllo della produzione che permettano al management di prendere delle decisioni sia di lungo che di breve periodo in diversi ambiti della gestione aziendale e che diano la possibilità di monitorare i risultati delle scelte sia a livello strategico che operativo, così da poter avviare azioni correttive se necessario. Lo studio moderno dei sistemi di produzione deve infatti considerare una molteplicità di aspetti e sottosistemi tra cui prodotti, clienti, materiali, processi di trasformazione, operatori diretti ed indiretti e sistemi formali informali che organizzano e controllano il processo globale. Tutte queste componenti scaturiscono problemi e decisioni che vanno affrontate per rendere possibile il funzionamento del sistema produttivo adeguato in funzione delle esigenze a cui deve rispondere. L’implementazione di un sistema o di una filosofia di gestione efficace e flessibile presuppone inoltre che all’interno dell’azienda ci siano obiettivi strategici e condivisi da tutto il personale, e non solo dall’Alta Direzione. Questi fattori rappresentano per l’azienda contemporanea un’opportunità di cambiamento degli strumenti e delle metodologie di gestione che con la World Class Manufacturing trovano la risposta alle proprie esigenze. La World Class Manufacturing è una metodologia strutturata, teorizzata negli anni’80 da Shonberger, rigorosa e integrata che copre ogni aspetto dell’organizzazione aziendale, dalla sicurezza all’ambiente, dalla manutenzione

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Daniele Giuseppe Speradio Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 898 click dal 08/05/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.