Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Prodotti tipici ed esperienze imprenditoriali nel Ragusano del secondo Novecento

Gli obiettivi di questa tesi sono la ricerca, l’analisi e l’esposizione delle principali dinamiche economiche che hanno caratterizzato il "Ragusano", intendendo così la zona delle campagne ragusane e i limitrofi comuni,all’indomani della seconda guerra mondiale conclusasi,come ben sappiamo, nel ‘45. Questo lavoro vuole essere una ricostruzione storica dei prodotti tipici che hanno reso forte il comprensorio e l’intera provincia di Ragusa, in particolare, i miei sforzi si sono concentrati sui due prodotti che, a mio avviso, meglio rappresentano la passione e l’attaccamento al territorio ibleo: il Caciocavallo Ragusano, e l’olio extra vergine di oliva prodotto nella sottozona Gulfi. Entrambi ricevettero, a fine anni novanta, il riconoscimento DOP. Nel condurre la mia ricerca e raggiungere l’obiettivo preposto non mi sono solo limitato alla mera consultazione di testi e documenti scritti in materia ma ho visitato produttori locali che hanno vissuto sulla loro pelle gli sviluppi produttivi del settore, responsabili di consorzio e ho intervistato studiosi appassionati del contesto storico in analisi.

Il primo capitolo fa una panoramica delle condizioni socio-economiche della provincia di Ragusa dal secondo dopoguerra fino ai primi anni 90, analizzando le principali attività economiche che hanno rappresentato il motore dell’economia ragusana.
Il secondo, prendendo spunto da questa analisi, affronta l’evoluzione storica del Caciocavallo Ragusano. Il (plus) valore della qualità si origina in campo ma si consolida lungo tutta la filiera per giungere, infine, alla tavola. Lo studio sullo storico formaggio ragusano consente di evidenziare, la ricchezza del patrimonio agroalimentare tipico di questo territorio ma anche di svelare i limiti di un approccio che ancora, come oggi, troppo "orientato al prodotto" piuttosto che al consumatore.
Il terzo, affronta le dinamiche riguardanti l’olio extra vergine d’oliva ibleo che segnano la metà del novecento. Le origini, gli aspetti produttivi e ciò che ha significato per l’economia iblea.
Il quarto tratta della storia della olearia F.lii Scollo, "dinastia dell’olio e dei formaggi", dalla sua fondazione avvenuta al 1959 fino agli anni 90, passando in rassegna tutte le più importanti evoluzioni e dinamismi del settore.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Gli obiettivi di questa tesi sono la ricerca, l’analisi e l’esposizione delle principali dinamiche economiche che hanno caratterizzato il “Ragusano”, intendendo così la zona delle campagne ragusane e i limitrofi comuni, all’indomani della seconda guerra mondiale conclusasi, come ben sappiamo, nel ‘45. Questo lavoro vuole essere una ricostruzione storica dei prodotti tipici che hanno reso forte il comprensorio e l’intera provincia di Ragusa, in particolare, i miei sforzi si sono concentrati sui due prodotti che, a mio avviso, meglio rappresentano la passione e l’attaccamento al territorio ibleo: il Caciocavallo Ragusano, e l’olio extra vergine di oliva Monti Iblei (sottozona Gulfi). Entrambi ricevettero, a fine anni novanta, il riconoscimento DOP. Nel condurre la mia ricerca e raggiungere l’obiettivo prepostomi non mi sono solo limitato alla mera consultazione di testi e documenti scritti in materia ma ho visitato produttori locali che hanno vissuto sulla loro pelle gli sviluppi produttivi del settore, responsabili di consorzio e ho intervistato studiosi appassionati del contesto storico in analisi. Il primo capitolo fa una panoramica delle condizioni socio-economiche della provincia di Ragusa dal secondo dopoguerra fino ai primi anni novanta, analizzando le principali attività che hanno rappresentato il motore dell’economia ragusana. Il secondo, prendendo spunto da questa analisi, affronta l’evoluzione storica del Caciocavallo Ragusano. Il (plus) valore della qualità si origina in campo ma si consolida lungo tutta la filiera per giungere, infine, alla tavola. Lo studio sullo storico formaggio ragusano consente di evidenziare, la ricchezza del patrimonio agroalimentare tipico di questo territorio ma anche di svelare i limiti di un approccio che ancora, come oggi, troppo “orientato al prodotto” piuttosto che al consumatore. Il terzo, affronta le dinamiche riguardanti l’attività olearia nel Ragusano e in particolare nella zona collinare di Chiaramonte Gulfi, la storia, il valore e le dimensioni a livello nazionale di questa storica attività.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Vito Scollo Contatta »

Composta da 31 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 66 click dal 16/05/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.