Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Piccole e medie imprese italiane: caratteristiche ed opportunità di sviluppo

L'obiettivo della mia tesi è quello di analizzare il tessuto industriale italiano, ponendo l'attenzione su quelle che sono definite Piccole e Medie Imprese (PMI) che in Italia e nell'intera Europa, pullulano.
Il primo capitolo è proprio dedicato alla questione dimensionale delle imprese e cosa le identifica come PMI. Il lavoro successivamente si articola in una fase di analisi circa gli elementi di successo che potenzialmente arricchiscono e danno un valore aggiunto alla piccola e media impresa, e gli elementi di criticità che, al contrario, potrebbero svantaggiare l'impresa e rappresentare dei limiti per il suo sviluppo.
Infine offro una visione panoramica dei principali Programmi Europei che la Commissione dell'UE ha predisposto per offrire opportunità di finanziamento alle PMI Italiane e agli altri Stati membri, affinché possano avere accesso a sovvenzioni a fondo perduto.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE L'obiettivo della mia tesi è quello di analizzare il tessuto industriale italiano, ponendo l'attenzione su quelle che sono definite Piccole e Medie Imprese (PMI) che in Italia e nell'intera Europa, pullulano. Il primo capitolo è proprio dedicato alla questione dimensionale delle imprese e cosa le identifica come PMI; inoltre faccio un focus, più nello specifico, sulle micro imprese, le piccolissime realtà più innovative in fase di start up e le medie imprese italiane. Il lavoro successivamente si articola in una fase di analisi circa gli elementi di successo che potenzialmente arricchiscono e danno un valore aggiunto alla piccola e media impresa, e gli elementi di criticità che, al contrario, potrebbero svantaggiare l'impresa e rappresentare dei limiti per il suo sviluppo. Questi due fattori, come sottolineo anche nella sezione a loro dedicata, possono essere strettamente collegati e verificarsi congiuntamente - in quanto uno stesso fenomeno può presentare i due aspetti, rispettivamente positivo e negativo - o al contrario, possono operare indipendentemente dal verificarsi l’uno dall'altro. Il contesto generale che contorna le nostre imprese è la politica e l'economia Italiana. Quest'ultima è in lenta ripresa solamente negli ultimissimi anni, ma nel periodo dal 2008 al 2014 si è abbattuta sul Paese una profonda crisi (derivante da una precedente crisi mondiale che ha influenzato il nostro Paese) che ha causato un generale impoverimento alternando fasi di stagnazione a fasi di recessione, il tutto accompagnato da una progressiva discesa del PIL che ha generato non pochi problemi di instabilità alle imprese, soprattutto quelle di piccola dimensione. Le difficoltà che incontrano le PMI sono molteplici, ad esempio i rapporti con i clienti sono spesso a discapito della liquidità delle imprese, poiché i tempi di pagamento e riscossione credito sono molto lunghi e questo mette a repentaglio la piccola realtà di un'impresa - si pensi che i pagamenti dovuti

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Marta Panunzi Contatta »

Composta da 50 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1810 click dal 17/05/2017.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.