Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'avvio del Single Resolution Mechanism: I piani di risoluzione delle Autorità

Il presente lavoro di tesi, partendo dalle risposte normative alla crisi con la creazione dell'Unione Bancaria, analizza approfonditamente i piani di risoluzione che le Autorità dovranno redigere per prevenire le crisi degli intermediari in modo da ridurre il rischio sistemico, con particolare attenzione alle banche cross-border. L'elaborato è stato redatto in base alle informazioni contenute in vari working papers e monografie di istituti di ricerca istituzionali, testimoniando anche il grande interesse internazionale suscitato dall'argomento.
Più in particolare, la trattazione è suddivisa in due capitoli.

Il primo capitolo individua le caratteristiche dell'Unione Bancaria. Partendo dai fattori di spinta del framework normativo, si analizzerà, nel dettaglio, il nuovo sistema di vigilanza unico e il meccanismo unico di risoluzione. Per assicurare in futuro l'applicazione delle stesse regole a tutte le banche e il monitoraggio permanente del loro stato, i Paesi dell'Unione Europea hanno creato un organo di vigilanza sovranazionale, il Single Supervisory Mechanism. Il Meccanismo fa capo alla Banca Centrale Europea che opera in stretta collaborazione con le Autorità nazionali dei Paesi membri. Le sue finalità sono quelle di salvaguardare la sicurezza e la solidità del sistema bancario europeo e accrescere l'integrazione dei mercati.
Il meccanismo unico di risoluzione è un sistema per la risoluzione degli enti finanziari. Lo scopo è garantire una risoluzione ordinata delle banche in dissesto, con costi minimi per l'economia reale.

Nel secondo capitolo si descriveranno dettagliatamente i piani di risoluzione, con particolare enfasi ai piani redatti per le banche di rilevanza sistemica. Un istituto viene definito di importanza sistemica se il suo dissesto o l'eventuale fallimento provoca gravi conseguenze sul sistema finanziario e sulle economie reali dei Paesi. I piani di risoluzione sono descritti in base al progetto elaborato dall'Autorità Bancaria Europea seguendo i dettami del Financial Stability Board

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il sistema bancario e finanziario è indispensabile per lo sviluppo economico e sociale di un Paese fornendo, attraverso il sistema dei pagamenti e dei prestiti, i mezzi necessari per lo scambio di beni e servizi. La recente crisi, ha messo in evidenza l' importanza di mantenere la stabilità finanziaria, in quanto, per risollevare gli intermediari in difficoltà, sono Stati necessari finanziamenti da parte degli Stati generando rilevanti impatti sulle finanze pubbliche. Sono state attuate misure politiche ed economiche al fine di limitare effetti contagio derivanti dalla crisi di banche di rilevanza sistemica. Questo ha determinato l'attuazione di provvedimenti in grado di fronteggiare le difficoltà degli intermediari, con l'obiettivo di favorire l'integrazione dei sistemi bancari tra i vari Paesi grazie ad unico sistema di vigilanza e all'armonizzazione delle norme in materia di risanamento e risoluzione degli intermediari. Il presente lavoro di tesi, partendo dalle risposte normative alla crisi con la creazione dell'Unione Bancaria, analizza approfonditamente i piani di risoluzione che le Autorità dovranno redigere per prevenire le crisi degli intermediari in modo da ridurre il rischio sistemico, con particolare attenzione alle banche cross-border. L'elaborato è stato redatto in base alle informazioni contenute in vari working papers e monografie di istituti di ricerca istituzionali, testimoniando anche il grande interesse internazionale suscitato dall'argomento. Più in particolare, la trattazione è suddivisa in due capitoli. Il primo capitolo individua le caratteristiche dell'Unione Bancaria. Partendo dai fattori di spinta del framework normativo, si analizzerà, nel dettaglio, il nuovo sistema di vigilanza unico e il meccanismo unico di risoluzione. Per assicurare in futuro l'applicazione delle stesse regole a tutte le banche e il monitoraggio permanente del loro stato, i Paesi dell'Unione Europea hanno creato un organo di vigilanza sovranazionale, il 2

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Giacomo Castiglione Contatta »

Composta da 40 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 146 click dal 16/06/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.