Skip to content

La questione di Cipro: la mediazione delle Nazioni Unite e il ruolo dell'Unione Europea

Informazioni tesi

  Autore: Giuliano Serafini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Internazionali e Istituzioni Europee
  Relatore: Alessandra Lang
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 35

La questione di Cipro: la mediazione delle Nazioni Unite e il ruolo dell'Unione Europea.
La storia più recente di Cipro, sin da quando il paese ha fatto la sua comparsa nel dibattito internazionale, è stata caratterizzata da una costante. Oggetto, sin dagli anni Venti del Novecento, di progetti di spartizione del suo territorio, il Paese è stato diviso in due nel 1974, in seguito all’invasione turca della parte nord del piccolo stato. Ciò ha fatto sì che da più di cinquant’anni la questione di Cipro sia una questione irrisolta e una tema destinato a ripresentarsi nel dibattito politico internazionale. L’isola è oggi infatti divisa in due parti, una greca, a sud, che costituisce la Repubblica di Cipro, e una tura, proclamatasi indipendente in modo unilaterale nel 1983 e riconosciuta dalla sola Turchia, che costituisce la Repubblica turca di Cipro nord. Se la prima è più prospera e democratica, la seconda è più arretrata economicamente.
Nel 2004 la Repubblica di Cipro, insieme a nove Stati dell’Europa orientale e meridionale, è entrata a far parte dell’Unione europea. Questo evento ha riguardato solo la Repubblica di Cipro, riconosciuta a livello internazionale.
Questo lavoro si propone di analizzare gli interventi politico-diplomatici che, partire dalla seconda metà del Novecento, si sono proposti di offrire una soluzione alla questione cipriota. In Questa prospettiva il primo capitolo intende delineare una panoramica storica diretta ad illustrare i momenti e gli eventi che hanno portato al verificarsi della spartizione di Cipro, nonché delle azioni intraprese dai vari attori coinvolti nel tentativo di risolvere la disputa sull’isola.
Il secondo capitolo sposta l’attenzione sul coinvolgimento delle Nazioni Unite. Tale organizzazione risulta attiva sull’isola sin dagli anni ‘50 del secolo scorso, con l’invio di una missione di pace denominata UNFICYP, tutt’ora operativa a Cipro. Questa sezione del lavoro intende analizzare gli sforzi compiuti dall’organizzazione, impegnata in una complessa attività di mediazione tra gli attori coinvolti nella disputa. Tali sforzi, oltre a dare luogo a una serie di risoluzioni e condanne adottate dal Consiglio di Sicurezza, hanno trovato espressione nel Piano Annan, presentato dall’ex Segretario Generale dell’organizzazione, che tutt’ora rimane il punto di riferimento per i negoziati.
Il terzo capitolo prende in esame il successivo e graduale coinvolgimento dell’Unione Europea nella questione cipriota. A partire dagli anni ‘90, infatti, le istituzioni comunitarie hanno giocato un ruolo sempre più rilevante nella definizione dello status del Paese. Pur mantenendo una posizione in linea con quella delle Nazioni Unite, l’Unione europea ha operato su due piani diversi: da un lato, il problema fondamentale dell’assetto politico di Cipro; dall’altro le questioni di natura economica e sociale relative al processo di adesione al consesso comunitario. Quest’ultimo, avviato all’inizio degli anni Novanta e confermato da una serie di dichiarazioni rese in occasione dei vari Consigli Europei, si è perfezionato nel 2004 con l’ingresso di Cipro nell’Unione, per quanto la risoluzione della disputa territoriale abbia influito notevolmente su tale processo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
: Intr oduz i one h ) =& È_« ) Ö« ù _H y H X& H B« U« Ö_Èt =« X B) ?–) XBÈ « J Ö) H =H ”) É) & & È J ) =–) y Èk Ö) _=) XH J B« M) & & « & È « X& H _X) % « ÈX) J H t è =& ) & ) y ) _) & & H _« % % ) & ) B) –X) y È=& ) X& H E V““H & & Èt =« X B) “J « ) XX« QH X& « BH J OÈ[H y H X& Èt B« Ö_È“H & & « B« =Ö) _& « % « ÈXH BH J =–È & H __« & È_« Èt « J 9) H =H è =& ) & È B« [« =È « X B–H XH J fmARt « X =H “–« & È ) J J ’« X[) =« ÈXH & –_y ) BH J J ) Ö) _& H XÈ_B BH J Ö« y y ÈJ È =& ) & ÈE U« ò ”) É) & & È =ì y ”H B) Ö« ù B« y « X?–) X& ’) XX« J ) ?–H =& « ÈXH B« U« Ö_È =« ) –X) ?–H =& « ÈXH « __« =ÈJ & ) H –X) & H k ) BH =& « X) & È ) _« Ö_H =H X& ) _=« XH J B« M) & & « & È ÖÈJ « & « y È « X& H _X) % « ÈX) J H E h ’« =ÈJ ) è È““« « XÉ) & & « B« [« =) « X B–H Ö) _& « t –X) “_H y ) t ) =–Bt y ”H y È=& « & –« =y H J ) òH Ö–MMJ « y ) B« U« Ö_Èt H –X) & –_) t Ö_Èy J ) k ) & ) =« « XB« ÖH XBH X& H « X k ÈBÈ –X« J ) & H _) J H XH J fmgG H _« y ÈXÈ=y « –& ) B) J J ) =ÈJ ) 8 –_y ”« ) t y ”H y È=& « & –« =y H J ) òH Ö–MMJ « y ) & –_y ) B« U« Ö_È XÈ_BE ìH J ) Ö_« k ) è Ö« ù Ö_È=ÖH _) H BH k Èy _) & « y ) t J ) =H y ÈXB) è Ö« ù ) __H & _) & ) H y ÈXÈk « y ) k H X& H E OH J :bbR J ) òH Ö–MMJ « y ) B« U« Ö_Èt « X=« H k H ) XÈ[H ì& ) & « BH J J ’Y –_ÈÖ) È_« H X& ) J H H k H _« B« ÈX) J H t è H X& _) & ) ) É) _ Ö) _& H BH J J ’TX« ÈXH H –_ÈÖH ) E 7–H =& È H [H X& È ”) _« “–) _B) & È =ÈJ È J ) òH Ö–MMJ « y ) B« U« Ö_Èt _« y ÈXÈ=y « –& ) ) J « [H J J È « X& H _X) % « ÈX) J H E 7–H =& È J ) [È_È =« Ö_ÈÖÈXH B« ) X) J « % % ) _H “J « « X& H _[H X& « ÖÈJ « & « y ÈlB« ÖJ Èk ) & « y « y ”H t Ö) _& « _H B) J J ) =H y ÈXB) k H & à BH J OÈ[H y H X& Èt =« =ÈXÈ Ö_ÈÖÈ=& « B« ÈÉÉ_« _H –X) =ÈJ –% « ÈXH ) J J ) ?–H =& « ÈXH y « Ö_« È& ) E ùX 7–H =& ) Ö_È=ÖH & & « [) « J Ö_« k È y ) Ö« & ÈJ È « X& H XBH BH J « XH ) _H –X) Ö) XÈ_) k « y ) =& È_« y ) B« _H & & ) ) B « J J –=& _) _H « k Èk H X& « H “J « H [H X& « y ”H ”) XXÈ ÖÈ_& ) & È ) J [H _« É« y ) _=« BH J J ) =Ö) _& « % « ÈXH B« U« Ö_Èt XÈXy ”é BH J J H ) % « ÈX« « X& _) Ö_H =H B) « [) _« ) & & È_« y È« X[ÈJ & « XH J & H X& ) & « [È B« _« =ÈJ [H _H J ) B« =Ö–& ) =–J J ’« =ÈJ ) E ùJ =H y ÈXBÈ y ) Ö« & ÈJ È =ÖÈ=& ) J ’) & & H X% « ÈXH =–J y È« X[ÈJ “« k H X& È BH J J H O) % « ÈX« TX« & H E 8 ) J H È_“) X« % % ) % « ÈXH _« =–J & ) ) & & « [) =–J J ’« =ÈJ ) =« X B) “J « ) XX« ‘Pb BH J =H y ÈJ È =y È_=Èt y ÈX J ’« X[« È B« –X) k « ==« ÈXH B« Ö) y H BH XÈk « X) & ) TO’ùUé9t & –& & ’È_) ÈÖH _) & « [) ) U« Ö_ÈE 7–H =& ) =H % « ÈXH BH J J ) [È_È « X& H XBH ) X) J « % % ) _H “J « =ÉÈ_% « y Èk Ö« –& « B) J J ’È_“) X« % % ) % « ÈXH t « k ÖH “X) & ) « X –X) y Èk ÖJ H ==) ) & & « [« & à B« k H B« ) % « ÈXH & _) “J « ) & & È_« y È« X[ÈJ & « XH J J ) B« =Ö–& ) E 8 ) J « =ÉÈ_% « t ÈJ & _H ) B) _H J –È“È ) –X) =H _« H B« _« =ÈJ –% « ÈX« H y ÈXB) XXH ) BÈ& & ) & H B) J UÈX=« “J « È B« ì« y –_H % % ) t ”) XXÈ & _È[) & È H =Ö_H ==« ÈXH XH J 9« ) XÈ 4XX) Xt Ö_H =H X& ) & È B) J J ’H j ìH “_H & ) _« È vH XH _) J H BH J J ’È_“) X« % % ) % « ÈXH t y ”H & –& & ’È_) _« k ) XH « J Ö–X& È B« _« ÉH _« k H X& È ÖH _ « XH “È% « ) & « E ùJ & H _% È y ) Ö« & ÈJ È Ö_H XBH « X H =) k H « J =–y y H ==« [È H “_) B–) J H y È« X[ÈJ “« k H X& È BH J J ’TX« ÈXH Y –_ÈÖH ) XH J J ) ?–H =& « ÈXH y « Ö_« È& ) E 4 Ö) _& « _H B) “J « ) XX« ‘mbt « XÉ) & & « t J H « =& « & –% « ÈX« y Èk –X« & ) _« H ”) XXÈ “« Èy ) & È –X _–ÈJ È =H k Ö_H Ö« ù _« J H [) X& H XH J J ) BH É« X« % « ÈXH BH J J È st at us BH J 9) H =H E 9–_ k ) X& H XH XBÈ –X) ÖÈ=« % « ÈXH « X J « XH ) y ÈX ?–H J J ) BH J J H O) % « ÈX« TX« & H t J ’TX« ÈXH H –_ÈÖH ) ”)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cipro
la questione di cipro
l'ultimo muro d'europa
unione europea
nazioni unite
unficyp
la mediazione delle nazioni unite
il ruolo dell'unione europea
intervento delle nazioni unite
green line

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi