Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Benefici di un programma di esercizio fisico a bassa intensità durante il trattamento di emodialisi

Lo studio preso in considerazione fa riferimento alla somministrazione di un protocollo di attività fisica a bassa intensità su pazienti durante il trattamento di emodialisi, analizzando quindi la correlazione tra esercizio fisico e infermità renali, evidenziandone i benefici.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Int roduz i one Pre se nta z ione Il ruolo de ll’a ttività fisic a c ome “ fa rma c o” princ ipa le c ontro le diffe re nti pa tologie si sta c onsolida ndo se mpre ma ggiorme nte . Pe r que sto motivo la figura profe ssiona le de l la ure a to in sc ie nz e motorie spe c ia liz z a to in a ttività motoria pre ve ntiva e a da tta ta , ric opre un ruolo fonda me nta le ne lla pre ve nz ione e ne lla c ura de lle va rie pa tologie , c e rc a ndo di migliora re il be ne sse re psic o-fisic o e d e moz iona le de lle pe rsone , modific a ndo il loro stile di vita a ttra ve rso protoc olli di e se rc iz io fisic o mira ti e individua liz z a ti in ba se a lle dive rse c a ra tte ristic he e proble ma tic he . L o studio pre so in c onside ra z ione fa rife rime nto a lla somministra z ione di un protoc ollo di a ttività fisic a a ba ssa inte nsità su pa z ie nti dura nte il tra tta me nto di e modia lisi, a na liz z a ndo quindi la c orre la z ione tra e se rc iz io fisic o e infe rmità re na li, e vide nz ia ndone i be ne fic i.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Francesco Di Raimo Contatta »

Composta da 46 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 64 click dal 18/07/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.