Skip to content

L'inflazione: tesi, misurazione ed evoluzione storica

Informazioni tesi

  Autore: Mirko Chiodi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Teramo
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Andrea Ciccarelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 132

Nel mio elaborato ho cercato di dare una spiegazione e un’analisi a uno dei fenomeni economici più complessi, ovvero l’inflazione. Come vedremo successivamente, l’inflazione è un processo dinamico di crescita prolungata del livello dei prezzi, mentre il suo tasso è l’incremento percentuale di un indice di riferimento calcolato in un intervallo di tempo stabilito, generalmente 12 mesi. Naturalmente il tasso d’inflazione varia nel tempo in base a determinate condizioni, ed è differente da paese a paese. Si occupa di misurare l’aumento dei prezzi, influendo quindi sul potere d’acquisto della moneta. La quantità di moneta presente nel sistema viene controllata dallo Stato, che ha il monopolio sulla stampa di banconote; ma anche dalla Banca Centrale attraverso la politica monetaria, anche se in questo caso, la questione sembra essere notevolmente mutata. Mi occuperò quindi di analizzare le cause alla sua base e le eventuali conseguenze generate, sviluppando ove è possibile un metodo per contrastarla. Rappresenta come detto, un fenomeno complesso da studiare, in quanto può avere devastanti effetti su molti settori dell’economia, stimolando feroci dibattiti sulle cause e sulle conseguenze, generando a sua volta, nei vari paesi, l’obbiettivo del raggiungimento della stabilità dei prezzi. Il Risultato che mi sono posto è quello di analizzare come essa sia variata nel corso della storia recente fino ad arrivare ai giorni nostri, portando a numerosi cambiamenti nella società, nel tenore di vita dei cittadini e anche nei rapporti tra i paesi. Tanto che, partendo da un’analisi generale sul come calcolarla e come confrontarla a livello europeo, mi sono occupato di descrivere i teoremi alla sua base e le conseguenze che ha portato, soprattutto in Italia. Oggi, noi italiani, possiamo ritenerci soddisfatti in quanto l’inflazione è scesa su livelli senza precedenti nel dopoguerra; anche se il clima di stabilità economica raggiunto, non può cancellare quei lunghi periodi caratterizzati da una crescita notevole dei prezzi, con tassi d’inflazione spesso a due cifre. Proprio a questo proposito, risultava indispensabile analizzare la teoria di due differenti correnti di pensiero, quella keynesiani e quella monetarista. Rimarcando in che modo, secondo i due differenti movimenti, si poteva analizzare e quindi correggere l’inflazione, passando poi ad illustrare la questione circa la curva di Phillips. Concettualizzando al nostro paese, il mio lavoro si è concentrato sull’evoluzione dell’inflazione nel nostro paese e del problema sorto dall’introduzione della moneta unica. Sia dal punto di vista economico-sociale, con il divario crescente fra inflazione percepita e misurata che da quello puramente monetario, con l’introduzione della politica monetaria comune attraverso l’adesione all’Unione Europea. In quest’ultimo caso, come essa abbia influito in maniera differente sui paesi membri, che sono costretti a rivedere le proprie politiche, rispettando comunque la soglia del 2% del tasso d’inflazione annuale. Il motivo che mi ha spinto a scegliere questo spinoso argomento è stata senza dubbio la mia passione viscerale per la storia, il voler mettere in luce le dinamiche economiche alla base di determinate decisioni e studiare la variazione delle strutture di preferenze dei consumatori a distanza di anni. Soprattutto di come le teorie economiche siano state modificate e adattate in seguito di accadimento storici importanti. In riferimento all’Italia, come essa ha reagito al problema dell’inflazione, arrivando sino ai giorni nostri, comparando sempre le diversità di intervento tra passato e presente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
III Introduzione Nel mio elaborato ho cercato di dare una spiegazione e un’analisi a uno dei fenomeni economici più complessi, ovvero l’inflazione. Come vedremo successivamente, l’inflazione è un processo dinamico di crescita prolungata del livello dei prezzi, mentre il suo tasso è l’incremento percentuale di un indice di riferimento calcolato in un intervallo di tempo stabilito, generalmente 12 mesi. Naturalmente il tasso d’inflazione varia nel tempo in base a determinate condizioni, ed è differente da paese a paese. Si occupa di misurare l’aumento dei prezzi, influendo quindi sul potere d’acquisto della moneta. La quantità di moneta presente nel sistema viene controllata dallo Stato, che ha il monopolio sulla stampa di banconote; ma anche dalla Banca Centrale attraverso la politica monetaria, anche se in questo caso, la questione sembra essere notevolmente mutata. Mi occuperò quindi di analizzare le cause alla sua base e le eventuali conseguenze generate, sviluppando ove è possibile un metodo per contrastarla. Rappresenta come detto, un fenomeno complesso da studiare, in quanto può avere devastanti effetti su molti settori dell’economia, stimolando feroci dibattiti sulle cause e sulle conseguenze, generando a sua volta, nei vari paesi, l’obbiettivo del raggiungimento della stabilità dei prezzi. Il Risultato che mi sono posto è quello di analizzare come essa sia variata nel corso della storia recente fino ad arrivare ai giorni nostri, portando a numerosi cambiamenti nella società, nel tenore di vita dei cittadini e anche nei rapporti tra i paesi. Tanto che, partendo da un’analisi generale sul come calcolarla e come confrontarla a livello europeo, mi sono occupato di

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

euro
lira
monetarismo
mirko chiodi
inflazione tesi
politica monetaria comune
inflazione storica
keynes
iperinflazione
inflazione percepita e misurata

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi