Skip to content

The Digital Transformation of Supply Chains: Opportunities and risks in the Italian Industry 4.0 Landscape

Informazioni tesi

  Autore: Angelica Craveli
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2016-17
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Paolo Spagnoletti
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 107

This paper addresses the theme of Digital Transformation, its influence on supply chains and in particular the relevance of the Italian Industry 4.0 framework.
The first chapter describes the positive effects of Digital Transformation; enhancements and innovations such as Additive Manufacturing, Internet of Things, Cloud, Big Data, Machine Learning and Robotics that are becoming an integral part of many industries structures.
The digital revolution is bringing with it the need for development of new professional figures, such as CIO or CISO and is involving in a specific way companies’ supply chains.
The supply chain is the fulcrum of the second chapter. Digital Transformation is improving and speeding up the different stages of the production process, including planning, procurement, and logistics. The machines used are increasingly innovative and interconnected, based on robotics and the use of sensors that allow different parts of the warehouse to converse with each other.
In chapter three, I went through the analysis of the challenges and problems that Industry 4.0 brings with it. From negative effects, such as job losses to environmental issues, from cybersecurity to the need to retrain the current employees, passing through to the comprehension of how companies, schools, universities and Governments should intervene and invest to exploit the opportunities of Revolution 4.0 we arrive at the final chapter.
In the last part of this paper is considered as a controversial theme and growing risk for an interconnected world: The Cybersecurity and how Italy is facing it.
The number of hacker attacks in recent years has seen a widespread increase, including the WannaCry ransomware attack that struck in May this year. The European Community has already taken steps to increase computer security measures through the 2016/1148/EU directive of 6 July 2016, which urges the Union countries to standardize and increase security levels.
In the top ten of the countries that have suffered more attacks, we can find Italy.
The cyber threat is significant in our country and the creation of a "National Framework for Cybersecurity" was necessary to provide essential guidelines and controls to all companies that must apply them in order to protect themselves and the entire Italian economic landscape.
It is mandatory for our country to take advantage of this deep revolution paying attention to the relative risks.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1: Industry 4.0 revolution The ability of human invention has never been as stimulated and free as in this moment of fourth industrial revolution, where ideas find their materiality as a way of expression in near real time. New digital technologies, that are finally available, often at low cost, allow us to design and manufacture almost everything we imagine, that we would have had and become functional to improve every area where we apply technology. We entered the third digital revolution in the world of manufacturing. Following the first two digital revolution in the world of telecommunications and computing, today we are taking part to the meeting between digital manufacturing (fabbing), new approaches to the design, production of goods and open source platforms, which take the form of new ways of creating assets that compose the environment around us. 1 1 Figure 1- Industry 4.0: How digitization makes the supply chain more efficient, agile, and customer-focused, Stefan Schrauf, Philipp Berttram, September 7, 2016 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

supply chain
italy
cybersecurity
big data
digital transformation
3d printers
industry 4.0
piano calenda
ciso
chief innovation officer

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi