Skip to content

Leadership Orizzontale per il Manager dello Sport. Ricerca-azione per gli Eventi Sportivi Sostenibili secondo la norma ISO 20121

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Leoni
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Roma "Foro Italico"
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Sport Management
  Relatore: Cristiana Buscarini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 122

Questa tesi parla di sostenibilità e ha come obiettivo principale quello di studiare la sostenibilità soprattutto nei massimi sistemi dell’organizzazione sportiva quali le Federazione Sportive Nazionali e in particolare l’organizzazione di grandi eventi sportivi,come quelli che si svolgono nel Parco del Foro Italico a Roma, per riuscire a trovare il modo di rendere le linee guida proposte da ISO 20121 principi guida nella pratica.L’obiettivo di questa tesi è quindi contribuire a fare in modo che la normativa sia il più possibile conosciuta e utilizzata.ISO 20121,è progettata per indirizzare il miglioramento della gestione attraverso l’intero ciclo di gestione dell’evento secondo i principi sostenibili, permette dunque di avviare un percorso di avvicinamento alla sostenibilità per le Federazioni Sportive Nazionali secondo un progetto di ricerca coordinato dalla Prof.ssa Buscarini all’interno del laboratorio di Economia e Management dell’Università del Foro Italico.È proprio la normativa ISO 20121 la principale protagonista di questa tesi, proprio perché, il progetto di ricerca del laboratorio di Economia e Management menzionato poco fa, ha dato modo di osservare dall’interno alcuni grandi eventi sportivi,vedendo nella realtà quanto questa non sia molto conosciuta e di conseguenza nemmeno messa in pratica.Il desiderio è quindi quello di trovare il modo per comunicare e comprendere,insieme alle organizzazioni dello sport italiano,come attivare il processo per il proprio sviluppo sostenibile partendo da ciò che riguarda tradurre in pratica ciò che la norma ISO 20121 dice per l’organizzazione degli eventi sportivi.Il viaggio continua nel secondo capitolo affrontando lo strumento per eccellenza per il management che permette di comunicare e stabilire relazioni e attivare le persone e i processi di sviluppo:lo Standard AA1000,quale manuale per il professionista dello stakeholder engagement,ciò che collega la conoscenza delle normative di sostenibilità alla pratica reale del mondo organizzativo è la capacità di Leadership,che esige nuove competenze per il manager del futuro,la leadership orizzontale secondo ciò che dice E. Rizziato ricercatrice del CNR.La Leadership scelta e analizzata nel dettaglio in questo testo è la Leadership Orizzontale,ovvero la leadership capace di muoversi nella complessità.Saper gestire la complessità significa saper fare ricerca-azione e quindi agire rimanendo in ascolto,sospendendo il giudizio, mettendo in discussione le proprie certezze per vedere che cosa la realtà vivente può creare, soprattutto osservare chi, cosa e come guida i processi che avvengono all’interno di un’organizzazione. La principale competenza è proprio quella di attivare processi di sviluppo, muoversi passo dopo passo, rimanendo nel flusso dei processi reali e concreti. Si tratta quindi di una evoluzione dal problem solving al process development. Nei mesi di aprile, maggio e giugno 2017,ho potuto personalmente seguire un seminario con Erica Rizziato di CNR-IRCRES IMO Italia chiamato Progetto Rete ELSE,volto a imparare a conoscere ed allenare le nuove competenze di Leadership per il manager del futuro.Nel terzo capitolo viene approfondito il percorso intrapreso con E. Rizziato, riportando il materiale da supporto per la ricerca ed alcuni esercizi svolti in aula per l’implementazione delle competenze richieste dalla leadership orizzontale. Il seminario si basa sulla ricerca-azione,ovvero una metodologia di ricerca che permette immediatamente di calarsi nella realtà per poi soffermarsi, grazie alla riflessione,sui passi svolti,per comprendere lo sviluppo e il passo successivo da svolgere,in modo tale da costruire gradualmente e con la partecipazione di chi fa parte dell’organizzazione il processo di sviluppo.La difficoltà maggiore che emerge nel fare ricerca-azione, quindi attivare processi di sviluppo e non dare soluzioni pronte è proprio quella di astenersi dal giudizio e dalla soluzione immediata a portata di mano,la soluzione deve nascere da dentro l’organizzazione, attivando il giusto processo di sviluppo.Per meglio comprendere questo concetto,sempre nel terzo capitolo, traendo spunto da ciò che scrive F. Novara in “Etica dello sviluppo organizzativo e senso del lavoro” di E. Rizziato(2010),viene fatto un parallelismo tra la ricerca tradizionale che dopo un’attenta analisi dei risultati propone una soluzione e la ricerca-azione che va appunto alla ricerca del prossimo passo possibile,del coinvolgimento di tutti gli attori che potrebbero dare un contributo per lo sviluppo dell’organizzazione.Viene quindi descritto nel dettaglio il passo di osservazione del Trofeo Internazionale di nuoto Settecolli 2017.La tesi non rappresenta quindi l’esatta conclusione di un progetto di ricerca,ma lascia aperta la necessità di trovare un ulteriore prossimo passo possibile per rendere concreto lo sviluppo sostenibile per l’organizzazione di eventi sportivi secondo la normativa ISO 20121.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
8 INTRODUZIONE Questa tesi parla di sostenibilità e ha come obiettivo principale quello di studiare la sostenibilità in campo sportivo italiano, soprattutto nei massimi sistemi dell’organizzazione sportiva quali le Federazione Sportive Nazionali e in particolare l’organizzazione di grandi eventi sportivi, come ad esempio quelli che si svolgono nel Parco del Foro Italico a Roma, per riuscire a trovare il modo di rendere le linee guida proposte da ISO 20121 principi guida nella pratica. L’obiettivo di questa tesi è quindi contribuire a fare in modo che la normativa sia il più possibile conosciuta e utilizzata. Nel primo capitolo, partendo dall’epistemologia della materia “Sostenibilità”, viene affrontato un viaggio attraverso quelle che risultano essere le normative internazionali volontaristiche che permettono di intraprendere il percorso di sostenibilità da parte di un’organizzazione. Si parla quindi della “Grande Madre” ISO 26000 (Linee Guida per la Responsabilità Sociale delle Organizzazioni), prendendo spunto dalle lezioni della Prof.ssa Buscarini e i collegamenti che sono stati fatti con la normativa ISO 20121 “Sistemi di gestione sostenibile degli eventi”. L’ultima norma citata, ISO 20121, è progettata per indirizzare il miglioramento della gestione attraverso l’intero ciclo di gestione dell’evento secondo i principi sostenibili, permette dunque di avviare un percorso di avvicinamento alla sostenibilità per le Federazioni Sportive Nazionali secondo un progetto di ricerca coordinato dalla Prof.ssa Buscarini all’interno del laboratorio di Economia e Management dell’Università del Foro Italico presentato al WASM (World Association for Sport Management) nel mese di giugno 2017. È proprio la normativa ISO 20121 la principale protagonista di questa tesi, proprio perché, il progetto di ricerca del laboratorio di Economia e Management menzionato poco fa, ha dato modo di osservare dall’interno alcuni grandi eventi sportivi, vedendo nella realtà quanto questa non sia molto conosciuta e di conseguenza nemmeno messa in pratica. Il desiderio è quindi quello di trovare il modo per comunicare e comprendere, insieme alle organizzazioni dello sport italiano, come attivare il processo per il proprio sviluppo sostenibile partendo da ciò che riguarda tradurre in pratica ciò che la norma ISO 20121 dice per l’organizzazione degli eventi sportivi. Il viaggio continua nel secondo capitolo affrontando lo strumento per eccellenza per il management che permette di comunicare e stabilire relazioni e attivare le persone e i processi di sviluppo: lo Standard AA1000, quale manuale per il professionista dello stakeholder engagement (Accountability, Standards AA1000 Vol.1 e Vol.2, 2005 e AA1000SES, 2015), ciò che collega la conoscenza delle normative di sostenibilità alla pratica reale del mondo organizzativo è la capacità di Leadership, che esige nuove competenze per il manager del futuro, la leadership orizzontale secondo ciò che dice E. Rizziato ricercatrice del CNR (E. Rizziato, 2010, 2014, 2016). Nel secondo capitolo viene quindi affrontato un lavoro di ricerca per ciò che riguarda le teorie di Leadership

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sostenibilità
sport management
leadership orizzontale
eventi sportivi sostenibili
iso 20121
gestione sostenibile degli eventi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi