Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'ePortfolio come strumento per l'orientamento diacronico-formativo

L'orientamento risulta essere una dimensione fondamentale affinché la persona possa avviarsi consapevolmente ed efficacemente all'assunzione di decisioni coerenti con il contesto ma anche con i suoi interessi ed aspirazioni.
Obiettivo di questa Tesi è, partendo da una riflessione sull'orientamento e sull'importanza di processi didattici orientativi quale sostegno alla persona e ai suoi percorsi, analizzare le fasi di sviluppo degli strumenti di documentazione sulla storia formativa dell'allievo, soffermandosi in particolare sui cambiamenti normativi che hanno introdotto l'utilizzo nei contesti scolastici prima del “fascicolo personale dell'allievo” e successivamente del Portfolio.
Nella parte finale di questo lavoro viene anche presentato un progetto di Portfolio realizzato in una sezione dell'Asilo e Scuola dell'Infanzia Kinderhaus Schatzkiste, ad Amburgo, Germania. A testimonianza di quanto realizzato, il lavoro svolto è documentato con esempi di pagine prodotte dai bambini che hanno fruito della proposta educativa.
L'esperienza di costruzione del Portfolio condotta nella Scuola dell'Infanzia di Amburgo ha consentito di verificare le reali possibilità di applicazione dello strumento già nelle prime fasi del percorso formativo. Lo strumento proposto ai bambini della sezione ha permesso loro, anche attraverso l'uso di moderne tecnologie, di riconoscere le proprie attitudini, i propri sentimenti, i propri desideri o paure, e quindi di conoscersi meglio.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione La necessità di raccogliere i propri lavori migliori a testimonianza dei percorsi realizzati e delle proprie competenze è presente già da secoli, soprattutto in relazione a determinate professioni, quali quelle dell’artigiano e dell’artista. Per questo molti sostengono che il Portfolio non sia una novità assoluta. Esso comunque costituisce uno strumento e una risorsa efficace e rilevante non solo nei contesti lavorativi, ma anche in quelli formativi. Il tradizionale Portfolio e la sua recente evoluzione, l’ePortfolio, consentono infatti al soggetto di disporre di un mezzo di presentazione che non si esaurisce solo in un elenco di certificazioni o attestati ma gli consente di mostrarsi valorizzando tutti gli aspetti della sua personalità, senza tralasciare le ambizioni, i desideri e le capacità. Utilizzare il Portfolio quale risorsa per la didattica significa favorire negli allievi processi di autoriflessione, di analisi e di autorientamento. Nella prima parte di questa Tesi viene effettuata una riflessione sull’orientamento, sull’importanza che i processi orientativi rivestono quale sostegno alla persona e ai suoi percorsi e sulle pratiche attualmente in vigore all’interno della realtà scolastica italiana. Segue poi una breve riflessione su quelle che, a livello di ricerca, risultano essere le caratteristiche di una buona didattica orientativa, introducendo così il ruolo che in essa può avere lo strumento del Portfolio. Nella seconda parte viene invece compiuta una analisi dei percorsi di sviluppo degli strumenti di documentazione sulla storia formativa dell’allievo, soffermandosi in particolare sui cambiamenti normativi che hanno introdotto l’utilizzo nei contesti scolastici prima del “fascicolo personale dell’allievo” e successivamente del Portfolio. Viene quindi

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze dell'Educazione

Autore: Francesca Perica Contatta »

Composta da 107 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 162 click dal 14/09/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.