Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

IAS37 e comportamenti aziendali da adottare in caso di avvenimento di eventi non previsti

Quando un evento non previsto da un’impresa accade, tale evento porterà a delle ripercussioni di natura economica in base all’impatto che tale evento ha sull’attività dell’impresa.
Il fattore rischio ha sempre accompagnato le imprese e la loro attività, tale fattore rischio può portare a degli avvenimenti inaspettati che possono avere anche delle conseguenze disastrose.
La tesi si propone di indagare le conseguenze di carattere strategico, finanziario e contabile di un avvenimento non previsto e il tipo di ripercussione che può avere su una azienda, inoltre, propone le possibili soluzioni e linee di condotta al fine di mitigare i danni arrecati.
Verrà infine proposto come esempio di riferimento lo scandalo delle emissioni ad opera di Volkswagen contro a danno della comunità americana

Mostra/Nascondi contenuto.
20 1.7.2 Obbligazione attuale In rari casi non è chiaro se vi sia un'obbligazione attuale. In questi casi, un evento passato è ritenuto dar luogo a un'obbligazione attuale se, tenuto conto di tutte le prove disponibili, è più probabile che no che esista un'obbligazione attuale alla fine di ogni periodo di riferimento. In quasi tutti i casi sarà chiaro se un evento passato ha dato origine a un’obbligazione attuale. In rari casi, per esempio in una causa legale, può essere contestato se si sono verificati alcuni eventi o se tali eventi si tradurranno in un’obbligazione attuale. In tal caso, l'impresa determina se esiste un'obbligazione attuale alla fine del periodo di riferimento, tenendo conto di tutte le prove disponibili, tra cui, ad esempio, il parere esperti. Le prove considerate includono ogni evidenza aggiuntiva fornita da eventi dopo la dichiarazione di della data di dichiarazione della posizione finanziaria. Sulla base di prove:  In cui è più probabile che no che esista un'obbligazione attuale alla fine del periodo di riferimento, l’impresa rileva un accantonamento (se sono soddisfatti i criteri di rilevazione); e  In cui è più probabile che non esiste alcuna obbligazione attuale alla fine del periodo di riferimento, l'impresa rivela una passività potenziale, a meno che la possibilità di un'uscita di risorse atte a produrre benefici economici sia remota. 1.7.3 Evento passato Un evento passato che porta ad un'obbligazione attuale è chiamato fatto vincolante. Per far sì che un evento diventi un evento vincolante, è necessario che l'impresa non abbia alcuna realistica alternativa all'adempimento dell'obbligo creato dall'evento. Questo è il caso:  In cui la liquidazione/estinzione dell'obbligazione può essere imposto dalla legge; o  Nel caso di un’obbligazione implicita, in cui l'evento (che può essere anche un'azione dell'impresa) crea aspettative nei confronti di terzi che

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Niccolò Orlando Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 188 click dal 06/10/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.