Skip to content

La sostenibilità degli investimenti in innovazione tecnologica: un'opportunità di crescita per le piccole e medie imprese

Informazioni tesi

  Autore: Marco Nasta
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Giuliana Vinci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 160

La situazione di crisi economica generale dell’ultimo decennio ha spostato l’attenzione dei governi dei principali Paesi Comunitari e Mondiali su due temi ritenuti fondamentali in un’ottica di ripresa economica:
- Lo sviluppo sostenibile e il concetto di sostenibilità;
- L’innovazione tecnologica e l’eco – innovazione.
La definizione di “sviluppo sostenibile” è stata data per la prima volta nel 1987, all’interno del Rapporto Brundtland, dalla Commissione Mondiale sull’Ambiente e lo Sviluppo ed è considerato come “quella forma di sviluppo che risponde alle necessità del presente, senza compromettere le capacità delle future generazioni di soddisfare le proprie esigenze”. Le imprese effettuano valutazioni di sostenibilità per ogni investimento valutando quattro aspetti: economico, ambientale, sociale e istituzionale. Per innovazione tecnologica si intende quel processo di creazione attraverso il quale si utilizza la conoscenza per migliorare processi o risolvere problemi. In questo lavoro si è considerato in modo specifico l’Eco – innovazione, ovvero innovazioni che assicurano la tutela ambientale ed un utilizzo più efficiente delle risorse.
Sono tre i principali processi di valutazione cui si ricorre per valutare la sostenibilità e gli impatti delle innovazioni: la Valutazione di impatto ambientale (VIA), la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e il Life Cycle Assessment (LCA). Con le prime due si valutano gli impatti delle innovazioni rispetto all’ambiente, alla salute umana e alle normative vigenti nelle fase strategiche iniziali. Con il Life Cycle Assessment, si valutano i consumi energetici e gli impatti ambientali di un nuovo prodotto o processo nelle varie fasi del suo ciclo di vita, dalla raccolta di materie prime, alla produzione, fino alla fase di riciclo dei prodotti utilizzati in un processo circolare. L’obiettivo dell’LCA è quello di ottenere nei processi MIGLIORI PERFORMANCE e da poter RIDURRE AL MINIMO LE EMISSIONI DI CO2 e di RIFIUTI.
La Green Economy offre diverse opportunità di investimento per ridurre soprattutto i costi della spesa energetica e trasformare tali costi in risorse. Tra gli investimenti previsti vi sono quelli in FONTI RINNOVABILI e tra queste troviamo il FOTOVOLTAICO.
Per valutare quanto sia sostenibile un investimento in fonti rinnovabili per la produzione di energia e in che modo tale investimento consente di abbattere i costi e rilanciare l’economia delle piccole e medie imprese si è preso in considerazione l’investimento in un impianto fotovoltaico effettuato da una piccola impresa Italiana. Nello specifico si tratta del “LABORATORIO MARMI ALBERTI”, azienda che ha un’unica sede nel Comune di Itri, in Provincia di Latina, e opera nel settore della lavorazione del marmo.
Alla luce di quanto analizzato nell'elaborato è possibile sostenere che, investire in innovazione tecnologica, in particolare in fonti rinnovabili, permette di perseguire i tre obiettivi cardine di una crescita sostenibile:
1. SOSTENIBILITÀ: poiché sfruttando le risorse rinnovabili è possibile ridurre le emissioni e perseguire l’efficienza senza compromettere le possibilità di sviluppo delle future generazioni;
2. REDDITIVITÀ: in quanto pur in assenza di piani di incentivazione è possibile ottenere in 25 anni un ritorno economico consistente dovuto soprattutto all’elevato risparmio di energia che diventa un vero e proprio guadagno;
3. COMPETITIVITÀ: infatti lo sfruttamento delle innovazioni e delle opportunità offerte dalle politiche ambientali consente alle imprese di migliorare la propria posizione sul mercato e accrescere la stabilità sul territorio in virtù di un miglioramento della situazione economica generato dall’investimento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE La situazione di crisi in cui sono versati gran parte dei principali Paesi negli ultimi anni, ha portato le imprese e i governi a ragionare su quali metodi adottare e su quali investimenti puntare per avviare la ripresa economica. Il tema della sostenibilità ambientale dello sviluppo è apparso da subito come uno dei principali argomenti da affrontare in un’ottica di ripresa economica. È proprio in virtù di questa nuova visione di sviluppo che sono stati avviati numerosi confronti tra governi e imprese e, sono state fissate conferenze internazionali, come ad esempio l’ultima a Parigi, la COP 21, nel dicembre 2015, per discutere e accordarsi circa le misure da adottare, i finanziamenti da predisporre e gli investimenti da effettuare per combattere la lotta ai cambiamenti climatici e, di conseguenza, per giungere a forme di sviluppo e innovazioni sostenibili. All’interno di questo lavoro, partendo da un’analisi di quello che si intende per sostenibilità, innovazione tecnologica e quindi società dell’innovazione, si vuole dimostrare in che modo le piccole e medie imprese, sfruttando le opportunità offerte dal contesto tecnologico e soprattutto dalle politiche in tema di sviluppo ambientale, possono credere negli investimenti della “Green Economy” per aumentare la propria competitività, redditività e abbattere una voce di costo molto importante quale quella relativa al consumo energetico. Il lavoro si articola in tre parti: in una prima parte, formata dai primi tre capitoli, vengono analizzati appunto lo sviluppo sostenibile, a partire dalla sua definizione presente all’interno del Rapporto Brundtland e le politiche di promozione e incentivazione dello stesso a livello Comunitario. È possibile garantire uno sviluppo attento alle esigenze delle future generazioni e, quindi, sostenibile, solo se si tengono in considerazione contemporaneamente tre aspetti: ambientale, sociale ed economico. Bisogna stabilire una strategia di sviluppo attraverso la quale introdurre nell’economia nuova tecnologia, intesa questa in termini di innovazione che può essere di prodotto o di processo. In ogni caso l’introduzione di innovazioni comporta una serie di analisi da effettuare sia prima che dopo: prima, per valutare la fattibilità dell’investimento, in quel luogo e per quella strategia di sviluppo, mentre le analisi successive devono consistere nel seguire il cammino dell’innovazione in tutto il suo ciclo di vita, così da permettere anche un miglioramento delle prestazioni del prodotto o del processo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi